Adecco Gold: Barcellona e Orlandina ok, Trento corsara, Trieste condanna Forlì

Home

barce

BARCELLONA-NAPOLI 79-70 (19-15, 17-23, 21-16, 22-16)
Barcellona conquista la certezza matematica dei playoff e nell’ultima giornata sul campo di Veroli saprà se affronterà la postseason da sesta o settima.
I siciliani conquistano l’obbiettivo minimo stagionale dei playoff superando Napoli in una gara poco spettacolare e incerta fino all’ultimo e decisivo quarto.Barcellona soffre molto i primi 20 minuti aggrappandosi al solo Fantoni con i suoi 13 punti e non riuscendo mai ad allungare su una Napoli che si affida maggiormente al talento di Weaver e alla precisione al tiro di un Malaventura da 9 punti.I primi due quarti si chiudono sul 36-38 per i campani.
Il terzo quarto si apre con un alley-oop spettacolare del duo Collins-Young che scuote il Palalberti,ma è Fantoni con 7 dei suoi 20 punti finali a caricarsi la squadra sulle spalle e a far chiudere la terza frazione in vantaggio sul 57-54.
Negli ultimi 10 minuti la partita è ancora molto tirata ma Barcellona riesce a restare con la testa avanti per tutto l’ultimo quarto giocando bene di squadra e chiudendo il match col punteggio di 79-70

Barcellona: Fantoni 20,Young 17,Filloy 14,Collins 11

Napoli: Malaventura 18,Weaver 16,Black 12

 

6565_lowery

TRAPANI-TRENTO 79-81 (19-20, 21-24, 22-21, 17-16)

Trapani abbandona la speranza playoff giocando una partita dignitosissima contro  Trento che grazie a questa vittoria conquista matematicamente il primo posto.

Il primo quarto è firmato interamente da un grandissimo Lowery che mette a segno 11 dei suoi 18 finali e mantiene in linea di galleggiamento i suoi sul punteggio di 19-20.Nel secondo quarto Triche e compagni firmano un break di 9-0 che porta la gara sul 30-38,ma Renzi non ci sta e porta i suoi sul 40-44 prima dell’intervallo lungo.
Trapani rientra carica  dagli spogliatoi  e passa subito in vantaggio con un break di 5-0(45-40),ma Trento non perde la testa e piazza un controbreak di 15-6 che permette alla squadra di chiudere la terza frazione in vantaggio sul punteggio di 62-65.
L’ultimo quarto vede scappare Pascolo e compagni sul 70-79  a 4 minuti dalla fine,Trapani però non mollae grazie a Parker riesce a portarsi sotto di 2 lunghezze a 1 minuto dalla fine (77-79).Baldassarre trova il pareggio con 2 tiri liberi a 10 secondi dalla fine ma Pascolo con un tap in a 2 secondi dal termine chiude la gara sul punteggio di 79-81.

Trapani: Renzi 19,Lowery 18,Baldassarre 16,Parker 12
Trento: Triche 20,Pascolo 18,Forray 18

 

niveciv cog

JESI-ORLANDINA 78-87 (21-23, 17-28, 19-13, 21-23)
Jesi saluta i suoi tifosi con una sconfitta,Capo D’orlando blinda il secondo posto.

La gara è più difficile di quanto si potesse pensare per gli uomini di coach Pozzecco che dopo 2 minuti si trovano sotto per 7-0.Portannese non ci sta e con 7 punti nel solo primo quarto porta in vantaggio i suoi dopo i primi 10 minuti (21-23).
Nel secondo quarto va di scena il Nicevic show che  porta a scuola i lunghi di Jesi e trascina la sua squadra sul +11 a 2 minuti dalla sirena di metà gara (34-45).Soragna,Archie e ancora Portannese infilano 6 punti che chiudono la seconda frazione sul punteggio di 36-51.
Al rientro dagli spogliatoi è Migliori a suonare la carica e grazie anche a Jukic e Maggioli riesce a piazzare un parziale di 12-3 che porta Jesi sul 50-53.Nicevic e Portannese non ci stanno e tornano a segnare con continuità portando la squadra sul 57-64 alla fine del terzo quarto.
L’Upea si porta sul + 15 (65-76) a 5 minuti dalla fine ma è ancora  Migliori a caricarsi la squadra sulle spalle e trascinare i compagni sul 71-76 a 3’ dalla fine.I siciliani allora si affidano a Mays che con un paio di giocate decisive mette le mani sulla partita e chiude la gara col punteggio di 78-87.


Jesi: Migliori 23,Borsato 19,Maggioli  16
Capo d’Orlando: Nicevic 19,Portannese 16,Soragna 16,Mays 16,Archie 10

pallacanestro_trieste_festeggiamenti

TRIESTE-FORLI’ 78-75 (22-15, 15-18, 21-22, 20-20)
Trieste conquista la permanenza in Legadue Gold mentre Forlì abbandona la seconda serie nazionale dopo aver lottato fino all’ultimo minuto.

Trieste davanti a 4.000 spettatori capisce che non può perdere questa partita e inizia a mettere in chiaro le cose già dal primo quarto dove grazie ad un ottimo gioco di squadra riesce a chiudere in vantaggio sul punteggio di 22-15.
Nel secondo quarto Forli’ tira fuori le unghie e la coppia Ferguson-Cain piazza un parziale di 11-0 che porta i romagnoli in vantaggio sul punteggio di 26-28.Harris e Carra danno la carica ai compagni chiudendo la seconda frazione sul 37-33.
Si torna in campo e l’equilibrio regna sovrano ma dopo 5 minuti Harris e Wood portano i triestini sul +9 (53-44).Il terzo quarto si chiude sul 58-55.
Forli’ non demorde e si porta in vantaggio( 58-60 )ma un Ruzzier in serata di grazia prende la squadra sulle spalle e inizia a segnare a ripetizione.Trieste arriva fino al  +3 a pochi secondi dalla fine e Forli non ha più le forze per restare lucida nei decisivi minuti finali.La partita si chiude sul 78-75 e Forli’ cosi saluta la Legadue Gold.

Trieste: Ruzzier 25,Harris 15, Candussi 13
Forlì: Ferguson 23,Cain 18, Crow 11  

 CLICCA QUI per il recap delle altre partite di giornata.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.