Adecco Gold: Verona corsara, Brescia allo scadere, facili Veroli e Ferentino

Home

Biella – Verona 79-88

Si ferma a 9  vittorie la striscia positiva di Biella. L’Angelico tenta per tre quarti di costruire un vantaggio importante nei confronti di Verona, ma gli scaligeri riescono sempre a rientrare e a vincere grazie ad un ultimo quarto perfetto. I quintetti titolari hanno le polveri bagnate, e dopo una tripla di Callahan le squadre rispondono colpo su colpo. Biella mette la testa avanti con la prima bomba di Voskuil, ma Verona chiude la prima frazione in vantaggio. Nel secondo quarto Biella allunga per due volte grazie a Voskuil, Lombardi e la tensione di Taylor (che si fa fischiare un tecnico), ma Verona rientra grazie alle triple di Carraretto; nel terzo periodo altro allungo rossoblu, ma è sempre la Tezenis ad essere avanti grazie ad un precisissimo Reati. Nell’ultimo quarto il parziale di Verona si sviluppa a 5′ dalla sirena, grazie a Da Ros, e finisce per 79 a 88.

Biella: Lombardi e Hollis 12, Voskuil 23
Verona: Boscagin 12, Reati 14, Smith 18, Callahan 21

Imola – Veroli 50-106

Altra figuraccia per Imola, che si conferma squadra materasso. A far razzia in casa dell’Andrea Costa stavolta è Veroli, grazie ad una grande prestazione di squadra, con 5 giocatori in doppia cifra, tra cui risaltano Carenza (17) e Sanders (12 + 6 rimbalzi).

Imola: Bianconi 12, Poletti 19
Veroli: Sanders e Samuels 12, Casella e Giammò 13, Carenza 17

Brescia – Torino 87-85

Successo agrodolce per la Leonessa, che batte a fil di sirena Torino, ma è matematicamente fuori dai playoff. Grandi protagonisti di serata Giddens (29 punti e 12 rimbalzi). Il primo quarto è di marca bresciana, con il talento americano già a quota 12 punti e 4 rimbalzi dopo 10′; nel secondo periodo invece si assiste alla rimonta della Manital, grazie a Gergati capace di approfittare dei pasticci offensivi di Brescia. Nel secondo tempo Verona allunga, poi Brescia ricuce lo strappo; mentre nella seconda metà del terzo quarto è Giddens che tenta di far scappare i suoi, con Verona che ricuce. L’ultimo periodo è un confronto punto a punto, fino agli ultimi secondi: Fultz commette un errore dalla lunetta che permette ad Amoroso di impattare il match sull’85 pari, ma a 88 centesimi dalla fine,  Fultz dal pick ‘n roll serve un pallone d’oro a Maspero che a tempo quasi scaduto realizza i due punti che consegnano la vittoria alla Leonessa.

Brescia: Fultz 11, Bushati 12, Rinaldi 14, Giddens 29
Torino: Bowers 11, Steele e Sandri 14, Gergati 16, Amoroso 19

Ferentino – Casale Monferrato 77-62

Ferentino vince e convince. Contro Casale la FMC disputa un ottimo primo tempo e gestisce bene nella ripresa il vantaggio accumulato. Nel primo quarto Ferentino tocca già la doppia cifra di vantaggio, grazie ad una tripla di Pierich, concludendo il periodo in vantaggio per 25-16. Il secondo periodo è sempre di marca amaranto: Green segna il 35-19, ma Ferentino riesce ad arrivare anche alle 20 lunghezze di vantaggio, risultato che viene consolidato anche ad inizio ripresa, anche se nella seconda metà di terzo quarto i rossoblù riescono a recuperare 9 punti. Nell’ultimo quarto Amato riporta la Novipiù a -6, ma da lì in poi è dominio amaranto, con Green e Garri che trascinano la Fmc a un successo che tiene accese le speranze playoff.

Ferentino: Garri 11, Mosley 12, Bucci 13, Green 20
Casale Monferrato: Casini 10, Jackson 14, Bruttini 18

CLICCA QUI per il recap delle altre partite di giornata.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.