Adecco Gold:Torino passeggia,Verona soffre,Barcellona e Orlandina sarà subito derby

Home

 

casell

GZC Veroli – Sigma Barcellona 80-73 (22-18, 21-20, 19-15, 18-20)
I ciociari conquistano il sesto posto e “costringono”i siciliani al derby playoff contro l’orlandina.
Grande equilibrio già dal primo quarto con Veroli che si affida subito all’ex di turno Cittadini(14pt.+15 rim.)e a un Sanders in grande forma.Barcellona riceve buoni segnali da Young,Pinton e Fantoni che hanno il merito di non far scappare Veroli e restare ad appena 5 punti di distanza alla fine della prima frazione(22-17).
Il secondo quarto si apre con un fallo antisportivo fischiato a Barcellona e con Carenza che converte i tiri liberi per il + 7. Ganeto e Young non stanno a guardare e riportano subito Barcellona sul -2 e la partita inizia a farsi divertente. Blizzard riporta i suoi sul + 5(33-28) ma Filloy e ancora Young fanno rientrare subito i siciliani sul -1. Un canestro da due di Rossi e una tripla di Young portano la gara in parità a metà della seconda frazione(35-35) ma 6 punti consecutivi di Cittadini e un canestro di Samuels chiudono il secondo quarto sul punteggio di 43-38.
Barcellona rientra carica dall’intervallo lungo e piazza un break di 11-0 fermato solo da una bomba di Samuels (46-49). I siciliani però subiscono un contro break di 16-0 guidato da uno straordinario Blizzard e chiudono la terza frazione sotto di 9 punti (62-53).
Nell’ultimo quarto Veroli amministra il vantaggio tenendo sempre a distanza gli uomini di coach Calvani e guida la partita fino al quarantesimo vincendo col punteggio di 80-73.
Veroli: Sanders 22, Samuels 16, Blizzard 15Cittadini 14.
Barcellona: Collins 20, Young 15,Filloy 11.

 

 

© UPEA Capo d'Orlando/ph Joe Pappalardo
Upea Capo D’Orlando – Aget Imola 105-66 (29-17, 32-18, 20-11, 24-20)
Capo D’Orlando festeggia una grande regular season passeggiando sui resti di Imola.Ora sarà derby nel primo turno di playoff contro Barcellona.
Stravince la Pozzecco band mandando a referto tutti i giocatori a propria disposizione e regalando divertimento al proprio pubblico. Mays,Portannese,Ciribeni,Laquintana e Archie vanno con facilità in doppia cifra e nel finale c’è anche gloria per l’under Valenti che mette a segno 3 punti. Imola saluta la legadue gold con l’ennesima pesante sconfitta.
Capo D’Orlando: Mays 18, Archie 18, Portannese 14,Ciribeni 13,Laquintana 12.
Imola:Poletti 15,Esposito 14,Bianconi 12.

 

sandri_stefano_pillastrini_firenze_torino_basket_pallacanestro2013

Manital Torino – Lighthouse Trapani 91-78 (34-18, 16-23, 22-19, 19-18)
Torino conclude da quinta la regular season e si appresta al derby piemontese contro Biella.Trapani chiude in positivo la sua prima annata di legadue gold.
La partita ha poco da dire per motivazioni e classifica visto che Trapani è già certa di non prendere parte alla postseason e Torino sa che solo un miracolo la può portare in terza posizione. Il primo quarto è del tutto dominato da Sandri&co. che non sbagliano un tiro e trovano poca resistenza da una Trapani che sembra già in vacanza.La prima frazione si chiude col punteggio di 34-18.
Nel secondo quarto coach Lardo fa capire ai suoi che non sono venuti in piemonte a fare un gita e grazie a Lowery i siciliani si riportano sotto di 9 lunghezze a 5 minuti dalla sirena lunga 39-30. Trapani però non riesce ad andare oltre il -9 e si arriva alla fine della seconda frazione proprio sul punteggio di 50-41.
Il terzo tempo si apre subito con un 5-0 di parziale firmato Sandri e Amoroso e coach Lardo è costretto a chiamare timeout per scuotere i suoi. Baldassarre e Lowery recepiscono il messaggio e piazzano un contro break di 8-0 che porta i siciliani sul -6 (55-49). Gergati riporta però i suoi sul + 13 (62-49) e grazie anche ad un super Amoroso si arriva al trentesimo sul punteggio di 72-60.
L’ultimo quarto Trapani abbandona definitivamente la contesa sprofondando sul punteggio di 81-62 sotto i colpi di Evangelisti,Gergati e ovviamente Amoroso. La partita si chiude col punteggio di 91-78 e Torino da neopromossa affronterà i playoff alla prima apparizione in legadue gold.
Torino:Amoroso 25,Sandri 20,Gergati 14,Bowers 12,Evangelisti 11.
Trapani: Lowery 14, Baldassarre 14,Renzi 11,Rizzitiello 10,Parker 10.

 

 

 

0-AESULTANZA-FERENTINO-490x225

Tezenis Verona – FMC Ferentino 81-79 (16-21, 17-18, 21-14, 27-26)
Successo importantissimo di Verona che ottiene un meritato terzo posto e adesso affronterà Veroli nel primo turno di playoff.Ferentino non raggiunge l’obbiettivo postseason.
Verona parte malissimo e subisce l’aggressività di Ferentino che già dai primi minuti si porta in vantaggio grazie ad un ottimo gioco di squadra che frutta un buon +5 alla fine del primo quarto (16-21).
Il secondo quarto vede scappare gli uomini di coach Gramenzi sul + 8 ma è qui che Verona capisce che il terzo posto potrebbe svanire e piazza un break di 8-0 che porta il risultato in parità (24-24). Ferentino torna subito a difendere forte e si affida in attacco al miglior Garri della stagione ben coadiuvato da Bucci e Green per il 33-39 che chiude la seconda frazione.
Ferentino torna dagli spogliatoi ancora più aggressiva e allunga sul +10 (43-33) ma Verona si sveglia dal torpore e piazza un break di 12-2 che riporta la gara in perfetta parità (45-45). Reati segna da tre e porta i suoi sul punteggio 54-49 prima che Green con due giocate consecutive chiuda la terza frazione sul -1 (54-53).
Verona parte malissimo nell’ultimo quarto e sprofonda fino al -8 (73-65) ma Smith infila 6 punti consecutivi e pareggia tutto sul 75-75. Garri segna il +2 e Taylor nell’azione successiva piazza una bomba che riporta in vantaggio Verona (78-77). Ferentino si riporta in vantaggio con due liberi di Garri (78-79) ma Reati dopo aver subito fallo segna i due liberi che portano i suoi sul punteggio di 80-79. Ferentino avrebbe l’opportunità di vincere la gara con l’ultimo possesso ma Guarino perde palla e regala cosi la vittoria a Verona che raggiunge il terzo posto in classifica.
Verona: Smith 26,Taylor 17.
Ferentino: Garri 21,Green 17,Giuri 11.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.