Agribertocchi Orzinuovi, la valutazione di coach Fabio Corbani dopo la sconfitta casalinga con Mantova

News

Prima Verona, poi Mantova. Doppio flop e tanti saluti ai sogni di gloria in Supercoppa del Centenario. Nonostante un duo Miles- Spanghero a temperatura elevata di realizzazione (ventisette punti uno, ventitrè l’altro), l’AgriBertocchi Orzinuovi subisce contro la Stings Mantova il secondo stop in Supercoppa del Centenario per 79-85 sul parquet amico dopo quello contro la Tezenis Verona e vede arrivare al capolinea il suo cammino nella competizione. La valutazione postgara di coach Fabio Corbani è a tutta lucidità e non è di quelle di coloro che si nascondono dietro un dito. “Sono molto soddisfatto – dice – a parte i primi due minuti quando siamo andati sotto nel punteggio, devo dire che poi i ragazzi, sul piano difensivo e offensivo, hanno sempre espresso grande intensità, con continuità nell’arco della partita, a questo punto della stagione credo sia un traguardo per noi molto importante; abbiamo avuto difficoltà, ci siamo slegati e abbiamo cercato di fare tiri aperti che poi abbiamo sbagliato, alla fine hanno deciso tre episodi, tre nostri errori difensivi, siamo stati eccessivamente aggressivi e non abbiamo riempito l’area. La scelta di avere ridotto le rotazioni è assolutamente mia,  volevamo rimanere attaccati alla partita in tutti i modi, chi c’era in campo era molto presente, siamo riusciti a tamponare e reggere l’urto sotto i tabelloni, sono molto soddisfatto, il processo di miglioramento nella nostra ricerca dell’identità difensiva e offensiva è in evoluzione positiva”.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.