Agrigento dopo un extra time si aggiudica lo scontro diretto contro Treviglio 

Serie A2 News Recap

 

FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO – REMER TREVIGLIO 87-84

(20-19, 22-17, 19-14, 13-24, 13-10)

Agrigento conduce bene per tre quarti, nell’ultima frazione Treviglio completa la rimonta, rischia di vincere e costringe i siciliani all’extra time.

 

Quintetti

AGRIGENTO: Buford, Piazza, Evangelisti, Chiarastella, Bell-Holter

TREVIGLIO: Sorokas, Marino, Marini, Nwohuocha, Sollazzo

Assenze

Agrigento può contare su tutti i giocatori

Treviglio deve rinunciare ad Andrea Mazzanotte

Stato di forma

La Fortitudo Agrigento, dopo la sconfitta contro Casale, vuole ritornare a vincere dentro le mura domestiche per restare in zona play off.

Treviglio, reduce da due sconfitte consecutive, arriva ad Agrigento per cercare di battere una diretta concorrente e riprendere a volare.

 

basket 1La gara

Inizio favorevole per gli ospiti che si portano in vantaggio 0-6. I padroni di casa che nelle ultime sfide hanno sempre patito l’inizio gara, in questo caso reagiscono subito e, già a metà quarto, pareggiano i conti (8-8). L’equilibrio durerà per tutta la frazione che si concluderà sul 20-19 per la Fortitudo.

Il secondo quarto si apre ancora all’insegna degli ospiti che si portano in vantaggio sul 20-23 e poi ancora sul 25-29 quando Bucci, “suona la carica” per i suoi, che realizzano il primo mini-break di 8-0 (33-29). I Biancazzurri arrivano a condurre fino a +10 quando manca solo un minuto alla sirena (42-32), ma gli ospiti riescono ad accorciare il gap ed arrivare al riposo sotto di 6 punti (42-36).

Nella terza frazione di gioco, i padroni di casa allungano nuovamente quando con una tripla di Evangelisti, si riportano nuovamente a +10 (48-38). A metà quarto, Treviglio, riesce a ridurre ancora il gap, 50-43, ma i padroni di casa ricominciano a macinare gioco fino al 61-50 di fine quarto.

L’ultima frazione di gioco si apre con un canestro di Zugno che sembra tagliare le gambe agli ospiti, ma è solo un’illusione. A metà quarto, i lombardi, hanno già dimezzato il gap, 67-60. Successivamente la scelta tattica di coach Vertemati, di schierare il quintetto “corto”, si rivela azzeccata per far perdere le coordinate ai Biancazzurri e raggiungerli alla fine del quarto sul 74-74.

E’ over time! Il tempo supplementare si apre con un canestro si Bucci che subisce anche fallo e realizza anche il tiro libero (77-74). Gli ospiti non mollano e inizialmente si portano sotto. Successivamente, grazie ad una tripla dell’ottimo Marino, si portano addirittura in vantaggio, 77-79. La partita si gioca punto su punto fino all’ 84-84. I padroni di casa, riescono a tenere i nervi saldi e riescono ad allungare di tre. Gli ospiti, pur avendo la possibilità dell’ultima azione, vengono pressati e paralizzati dal quintetto biancazzurro. L’incontro si conclude definitivamente sul punteggio di 87-84 per la Fortitudo Moncada.

Migliori in campo

AGRIGENTO: Buford, 28 punti, 7 rimbalzi, 8/10 da due, 2/3 da tre

TREVIGLIO: Marino, 25 punti, 2 rimbalzi, 3/5 da due, 4/9 da tre

 

Peggiori in campo

AGRIGENTO: Chiarastella, 0 punti, 2 rimbalzi, 0/6 da due, 0/0 da tre

TREVIGLIO: Nwohuocha, 3 punti, 2 rimbalzi, 1/2 da due, 0/0 da tre

 

Tabellini

Moncada Agrigento: Perrin Buford 28 (8/10, 2/3), Ryan Bucci 18 (3/8, 3/3), Damen Bell-holter 16 (5/11, 1/3), Alessandro Piazza 14 (2/7, 1/2), Marco Evangelisti 5 (1/7, 1/4), Ruben Zugno 2 (1/1, 0/3), Quirino De laurentiis 2 (1/2, 0/0), Innocenzo Ferraro 2 (0/1, 0/0), Albano Chiarastella 0 (0/6, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Mario Tartaglia 0 (0/0, 0/0), Andrea Tartaglia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 24 – Rimbalzi: 32 9 + 23 (Damen Bell-holter 10) – Assist: 17 (Alessandro Piazza 7)

Remer Treviglio: Tommaso Marino 25 (3/5, 4/9), Adam Sollazzo 14 (6/11, 0/3), Paulius Sorokas 13 (4/11, 0/3), Andrea Pecchia 9 (3/6, 1/4), Pierpaolo Marini 6 (2/6, 0/1), Emanuele Rossi 6 (3/7, 0/0), Luca Cesana 5 (1/1, 1/1), Curtis Nwohuocha 3 (1/2, 0/0), Salvatore Genovese 3 (0/0, 1/1), Nicholas Dessì 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Paulius Sorokas 9) – Assist: 12 (Adam Sollazzo 3)

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.