Agropoli trascinata da Langford ritrova la vittoria al PalaCilento superando Latina nel finale

Home

BASKET AGROPOLI – LATINA: 81/80

(13/21; 15/20;24/17;29/22)

Quintetti:

BASKET AGROPOLI: Santolamazza, Turel, Carenza, Langford e Taylor

BENACQUISTA LATINA: DeShields, Rullo, Pastore,  Arledge, Poletti

 ASSENZE:  tra i laziali ancora assente per infortunio la guardia Lorenzo Uglietti; al completo i cilentani che spediscono ancora in tribuna il giovane lungo Ndiaye.

Stato di salute: Agropoli che dopo 4 sconfitte ha piazzato il grande colpo espugnando il PalaEstra e trovando la prima vittoria assoluta contro i senesi e in campionato. Morale alle stelle anche se in settimana i problemi fisici di alcuni giocatori hanno rovinato un pochino il clima di grande euforia che si era creato. Latina che in trasferta viaggia con le marce alte con 3 vittorie su 5 gare disputate e reduce da 2 vittorie esterne consecutive contro Virtus Roma e Ferentino, con 79,40 punti a gara realizzati in trasferta a fronte dei 78,60 subiti. Una squadra che conta su una batteria di lunghi davvero notevole da 206 cm capace di catturare, sempre in trasferta 38 rimbalzi a gara.

Scelta tattica15304049_1466230393410811_973777021_o

Latina che sceglie di impedire il tiro a Giovanni Carenza, pressare Taylor e Langford e costringere i locali a tirare da fuori,  con linee di tiro sempre difficili. Tattica che funziona fino alla mossa di coach Finelli che inserisce il giovanissimo Marra mettendolo sulle tracce di Rullo per limitarlo e disegna una zona mista che imbriglia i laziali che piano piano abbassano le percentuali realizzative. Di contro Carenza, Santolamazza, Langford e Taylor aumentano la percentuale di rimbalzi conquistati e la gara cambia padrone mettendo Agropoli nelle condizioni di giocarsela punto a punto fino all’ultima sirena.

La gara

Parte fortissima Latina che trova subito punti con Alreadge e Rullo mentre Agropoli mantiene la scia con Turel e Langford subito ispirato. Ma il duo di colore Alreadge/DeShields e Rullo sono scatenati e fanno la voce grossa. Non si spaventa Agropoli che con Turel trova anche uno dei rari sorpassi prima che Rullo infili 3 triple consecutive che chiudono il 1° quarto sul 13 a 21. Trema il PalaCilento. Il 2° quarto è un calvario per i locali che assitono impietriti allo show di Deshields e compagni che infilano triple su triple per il + 16 laziale: 15/31. Agropoli disastrosa dal campo (8/26) e da 3 (0/8). La schiacciata di Molinaro suona come una liberazione per il PalaCilento che incita a più non posso la squadra. Si fanno sentire i centimetri di Latina e coach Finelli chiama Timeout per arginare la differenza di rimbalzi (17/23). Romeo infila dal pitturato, Turel sbaglia dai 6,75, DeShields cattura una palla vagante e la deposita, in arretramento, nella retina:25/41 e Agropoli in grande difficoltà. Allora Finelli manda sul parquet il giovanissimo Marra che trova subito la prima tripla stagionale e di squadra (1/9) e 2° quarto che si chiude sul 28/41.DSC_0099

Finito il lungo riposo Agropoli sembra più determinata e parte fortissima con Taylor e Langford ad infilare dai 6,75 e Santolamazza dalla lunetta. Limitano parzialmente i danni i soliti DeShields e Alredge e gara sul + 7 Latina: 38/45. Magistrale palla difensiva rubata da capitan Santolamazza che la serve a Langford per un provvidenziale gioco da tre: 41/45. Ma la difesa locale si distrae e subito viene castigata dai 6,75 da Alredge e Pastore, in perfetta solitudine. Santolamazza, Carenza e Langford aumentano la percentuale dei rimbalzi catturati mentre Contento è bravo ad infilare tripla e punti dalla lunetta (2/2) che sommati a quelli di Langford dal pitturato riportano Agropoli a – 4 (52/56). Una dubbia chiamata degli arbitri consente a Deshields di realizzare, sulla sirena, i punti che chiudono il 3° quarto sul 52 a 58. E’ il solito Rullo a spaventare l’Agropoli prima limitando la tripla di Santolamazza dal pitturato e , poi, vanificando ogni sogno di rimonta con 3 triple consecutive. Con pazienza Agropoli ricuce il nuovo strappo e con la tripla di Langford e i punti di Taylor rimette  a 4’14” , con un parziale di 11/0, la gara sul 69 pari. E quando Deshields sbaglia 2 liberi dalla lunetta, Taylor infila dal pitturato e Carenza trova la tripla del 74 a 69 (16/0 parziale) il PalaCilento capisce che il vento sta cambiando. Ultimi 3’ vietato ai malati di cuore. Rullo infila la settima tripla personale arginata subito Langford, con Pastore e Alredge a mantenere il punteggio sul + 1 Latina (79/80). Allora si entra in zona Santolamazza che a 26″ dalla sirena ruba la palla dalle mani di Rullo e la deposita nella retina opposta per il definitivo sorpasso cilentano che Deshields non riesce a ribaltare con l’ultimo tiro a sua disposizione e il successivo rimbalzo saldamente nelle mani di Carenza: 81/80. Esplode la gioia del PalaCilento con Agropoli che sale a quota 8 in classifica appaiando proprio Latina.

 Svolta della partita

Il 16/0 messo a referto dall’Agropoli a meta ultimo quarto che consente ai delfini di rimettere tutto in parità e giocarsi la vittoria negli ultimi 3 minuti pesa come un macigno sul morale e sull’autostima degli ospiti, in vantaggio anche di 16 punti. Il resto lo fa Agropoli quando, approfitta dell’assenza dal parquet di Rullo per riposare e ruba  alcuni preziosi palloni agli avversari tramutandoli in punti con l’ultimo, rubato da Santolamazza a 26″, che diventa letale.

 Migliori in campo

15322571_1466229980077519_1310288062_oBASKET AGROPOLI: Langford. Dopo la buona prestazione di Siena stasera si supera con una gara tutta sostanza in difesa e, soprattutto, in attacco con 28 punti, 5 rimbalzi, 1 assist e 4 falli subiti. Encomiabili i soliti Santolamazza e Carenza che in 2 catturano 19 rimbalzi e regalano 14 punti alla causa. Una nota a parte per Taylor che alla fine mette a referto 23 punti e 8 rimbalzi che cancellano alcuni errori che ancora ne macchiano le prestazioni. Gode della fiducia del coach e questo basta.

BENACQUISTA LATINA: Rullo. Getta il PalaCilento nella disperazione infilando triple da ogni luogo con 27 punti totali oltre a 2 rimbalzi, 1 assist e 2 falli subiti. Ottimi anche Alredge e Deshields che hanno assicurato punti e rimbalzi

Peggiori in campo:

BASKET AGROPOLI : Turel. Gara sottotono per il bravo giocatore dell’Agropoli che sembra non aver ancora ritrovato la forma migliore dopo lo stop forzato per infortunio.

BENACQUISTA LATINA: Pastore. In 32 minuti mette a referto solo 6 punti e 1 rimbalzi: davvero poco

Tabellini:

BASKET AGROPOLI: Turel 4, Taylor 23, Langford 28, Silvestri n.e. , Santolamazza 8, Romeo 2, Contento 5, Molinaro 2, Lucarelli n.e., Amanti n.e., Carenza 6, Marra 3. Head Coach: Alex Finelli; Assistant coach: G. Delia/ A. Marzullo

T2: 24/53 ; T3: 8/19 (3 Langford); T.l. : 9/12; Rimbalzi: 42 (10 Ro –32 Rd –11 Carenza); Assist: 14  (8 Santolamazza ); F.F. : 13; F.S.: 14  ( 4 Santolamazza e Langford)

BENACQUISTA LATINA: Arledge 20, Mathlouthi , Poletti 7, Rullo 27, Mascolo , DeShields 18, Allodi 2 , Pastore 6, Cavallon.e. , Di Prospero n.e. Head Coach: Franco Gramenzi; Assistant coach: Giuseppe Di Manno

T2: 17/37 ; T3: 13/32 (7 Rullo); T.l. : 7/11; Rimbalzi: 40 (8 Ro –32 Rd –11 Arledge); Assist: 13  (5 Mascolo); F.F. : 14; F.S.: 13  ( 5 Deshields)

Arbitri:  Calogero Cappello di Agrigento, Gabriele Gagno di Conegliano, Andrea Chersicla di Milano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.