Al Barca serve un supplementare e il talento di Abrines per sconfiggere Malaga

Estero Home Spagna

FC Barcelona – Unicaja Malaga 114-110

Nella giornata di Liga delle grandi partite, il titolo di big match se lo assicura senza ombra di dubbio l’incontro tra la prima della classe, Malaga, e l’ “outsider” che nessuno vorrebbe incontrare sul proprio percorso, il Barca di coach Xavi Pascual.

Alex Abrines, grande Ex di giornata e MVP della partita.
Alex Abrines, grande Ex di giornata e MVP della partita.

Sin dai primi istanti del match è chiaro a tutti i 5517 spettatori presenti al Palau Blaugrana assisteranno ad una partita combattuta, dai ritmi offensivi semplicemente insostenibili. Le due squadre segnano molto e le difese fanno fatica a contenere i rispettivi avversari, semplicemente ispirati, quale che sia il colore della maglia. Al termine della prima sirena sono in vantaggio i padroni di casa (27-24).
I secondi dieci minuti di gioco seguono la stessa falsa riga del primo quarto, con il Barca che con Jackson, Huertas e Thomas riesce a segnare sempre qualche punto in più degli avversari, che si affidano alla precisione chirurgica di Ryan Toolson, implacabile dall’arco.

Ryan Toolson illude i tifosi dell'Unicaja.
Ryan Toolson illude i tifosi dell’Unicaja.

Il punto di svolta è, come spesso accade, il terzo quarto. L’Unicaja rientra dagli spogliatoi con più grinta e va subito a ridurre il gap con Markovic, Green e il solito Toolson. Addirittura si entra nell’ultimo periodo con un punteggio surreale di 79-78, con il Barca che sente il fiato sul collo come mai prima.
L’ultimo periodo, come prevedibile, è peggio di una partita di ping-pong. Il tabellone vede passare in vantaggio prima una squadra, poi l’altra in una rapida successione di secondi. Vicini alla fine, accade l’incredibile. Malaga si trova in vantaggio di tre punti (96-99) e sente la vittoria in mano, tenta di fare fallo sul portatore di palla ma questa in qualche modo finisce nelle mani del giovane fenomeno Alex Abrines che sbilanciato, da nove metri di distanza, piazza una tripla di tabella che condanna l’incontro ai supplementari.

Nell’Overtime, sono ancora le triple ad essere decisive. Malaga è nuovamente in vantaggio, ma sale in cattedra Maciej Lampe, che con 5 punti pesantissimi mette fine ad un incotro emozionante. Vince il Barca per 114 a 110, e nella vittoria fa registrare (tanto per cambiare) un record della Liga: 20 triple di squadra segnate (in un singolo incontro) su 34, migliorando il precedente primato di 20/35, detenuto dallo Joventut.

Per il recap delle altre partite clicca qui, per la classifica aggiornata qui.

Barcellona: Doellman 16, Hakanson ne, Hezonja 6, Huertas 19, Abrines 14, Satoransky 7, Pleiss 2, Thomas 19, Jackson 19, Lampe 7, Nachbar, Tomic 5.
TL 10/12, T2 22/39, T3 20/34.
Rimbalzi: 30 (Thomas e Tomic 7)
Assist: 23 (Huertas 8)

Unicaja: Markovic 17, Vasileiadis 5, Toolson 25, Thomas 2, Nguirane ne, Suarez 10, Granger ne, Vazquez 4, Kuzminskas 7, Stefansson 9, Green 17, Golubovic 14.
TL 26/30, T2 27/45, T3 10/20.
Rimbalzi: 30 (Golubovic 6)
Assist: 17 (Suarez 4)

  •  
  •  
  •  

1 thought on “Al Barca serve un supplementare e il talento di Abrines per sconfiggere Malaga

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.