Ale Gentile: “La testa è tutto, voglio ritrovare fiducia”.

Home Serie A

Alessandro Gentile ha parlato della sua voglia di riscatto e della stagione alle porte con la Virtus Bologna. Su FanPage.it il neo bianconero ha commentato anche la scelta di Messina di escluderlo dalle convocazioni per gli Europei.

Ecco un estratto delle sue parole.

Mi dispiace non essere nel gruppo della Nazionale ma rispetto la scelta del coach, sono convinto che i ragazzi possano fare bene ugualmente. Nella mia carriera non ho mai avuto grossi problemi nel fare canestro – dichiara rispondendo a una domanda sulle difficoltà al tiro dei mesi scorsi – ma quando manca la fiducia diventa più difficile, bisogna ritrovare certe sensazioni. La testa conta moltissimo, ci lavorerò. Lo scorso anno ho imparato tante cose dal punto di vista sportivo, ma anche da quello umano, sono uscito arricchito dall’ultima stagione. Quando c’è stata la possibilità di venire a Bologna ne ho parlato con mio fratello Stefano e ho scelto velocemente, sono contento di poter coniugare lavoro e famiglia, poi qui c’è un progetto ambizioso per una delle società storiche del nostro basket. Sono qui per per riportare la Virtus ad essere protagonista in Italia cercando di rinverdire la leggenda di questo club.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.