Aleksandar Petrovic dopo la vittoria sulla Grecia: “Da sei mesi sapevo come fermare Giannis, Garcia lo ha preso a calci nel c**o!”

Home Nazionali World Cup 2019

Ieri il Brasile ha a sorpresa battuto la Grecia, conquistando il primo posto nel proprio girone e il passaggio del turno e condannando gli ellenici a giocarsi tutto all’ultima gara, lo scontro diretto contro la Nuova Zelanda che decreterà la seconda squadra qualificata. Aleksandar Petrovic, coach dei verdeoro, ha manifestato tutta la propria felicità per la vittoria in conferenza stampa, prima baciando Anderson Varejao, MVP del match con 22 punti e 9 rimbalzi, e poi rilasciando dichiarazioni ad effetto sugli avversari ed in particolare su Giannis Antetokounmpo.

Giannis è stato tenuto a 13 punti e 4 rimbalzi, con 5 falli commessi e 3/7 al tiro in 28′. Sulla prestazione della sua squadra contro l’MVP della NBA in carica, Petrovic ha dichiarato:

Perché questo sport è fantastico? Da una parte avete un ragazzo che ha appena vinto l’MVP, ha 23 anni, e chi lo ha fermato stasera? Il ragazzo che ne ha 40 [Alex Garcia, ndr] e che lo ha preso a calci nel c**o! Questo è il basket! Abbiamo dimostrato che abbiamo diversi giocatori capaci di fermare Antetokounmpo. Ma ieri ero più occupato a spiegargli come farlo con Sloukas e Printezis, ed è quel che è successo oggi. Mentre preparavo questa partita, ho parlato con molte persone e ho scherzato su come fermare Giannis. Da sei mesi, dalle semifinali di Conference tra Toronto e Milwaukee, avevo in mente come fare. Il problema per noi stasera erano Sloukas e Printezis.

Foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.