Alex Caruso sui voti per l’All Star Game: “Ringrazio i fans, ma per fortuna è tutto finito”

Home NBA News

Alex Caruso è stato assoluto protagonista delle votazioni dei tifosi per l’All Star Game 2020, conclusesi ufficialmente un paio di giorni fa e di cui si attendono ora i risultati. Una settimana fa il comprimario dei Los Angeles Lakers, in pochi mesi diventato un idolo della tifoseria giallo-viola, era risultato quarto per numero di voti tra le guardie della Western Conference, alle spalle di Luka Doncic, James Harden e Damian Lillard.

Con ogni probabilità Caruso avrà chiuso al massimo al terzo posto, visto che distava oltre un milione di preferenze dal secondo, che valeva il quintetto (nonostante, come sappiamo, il voto dei fans valga solo il 50% del totale). Il giocatore, che ne ha parlato al The Orange County Register, ha comunque manifestato sollievo per la fine delle votazioni dei fans:

Ovviamente mi sono divertito. Adoro i tifosi, e il fatto che io abbia dei tifosi è una cosa grandiosa in generale. Ma sì, sono pronto per andare avanti, date l’attenzione ai ragazzi che la meritano e torniamo a pensare alla stagione regolare. Nessuno dei miei avversari ha detto nulla a riguardo, penso sia per il modo in cui mi comporto. Non vado in giro a vantarmi: “Sì, dovrei essere un All Star”. Sono realista. Conosco il mio ruolo e quello che faccio per i Lakers. Ovviamente non sono uno dei migliori 30 giocatori in NBA. Ci sono persone che meritano davvero quel posto e che stanno vivendo una grande stagione. I tifosi fanno i tifosi. Specialmente nell’era dei social media, se qualcosa prende fuoco, diventa virale. Come ho detto, apprezzo l’affetto. Ma se uno lo merita, lo merita.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.