Alla scoperta di Ivan Buva

Home
Ivan Buva www.politikaplus.com
Ivan Buva
www.politikaplus.com

Ivan Buva è un’ala forte croata di 208 cm che da ieri fa parte delle rotazioni di coach Stefano “Pino” Sacripanti.
Ivan inizia la sua carriera cestistica nelle giovanili del KK Cedevita Zagabria ottenendo la convocazione, prima in nazionale Under 18 e poi in nazionale Under 20 croata, partecipando anche agli Europei Under 20 svoltisi a Bilbao nel 2011.
Disputa la stagione successiva fra le fila del Prigorje Financije Krizevci, segnando 9,6 punti di media a partita e catturando 5 rimbalzi per match. L’anno successivo torna all’Alma Mater facendo registrare 6,5 punti e 3,4 rimbalzi a partita, non una grandissima media che non gli concede la conferma per la stagione in corso, così viene mandato in prestito all’HKK Siroki Primorka.
Nella squadra bosniaca gioca molto bene, pur classificandosi ultimi in una buona lega come l’Adriatic League, segnando 10,8 punti e 6 rimbalzi di media a match, conquistando anche la Coppa della Bosnia ed Herzegovina.

Ora conosciamo un po’ di più Buva dal punto di vista strettamente sportivo.
La “Pulce” (Buva in croato significa pulce) è un quattro assolutamente atipico perché ha una grande esplosività nelle gambe (per questo ha ottime medie a rimbalzo), una buona tecnica di tiro ma è un po’ lento nei movimenti e questo comporta una più facile difesa degli avversari su di lui. Sicuramente un grande difensore dalla “stoppata facile”; non quella che fa saltare sulle sedie i tifosi ma la classica stoppata di posizione che riesce a dare solo chi conosce abbastanza bene il gioco. In attacco ama tanto fintare il tiro e attaccare il canestro dal palleggio, potendo saltare da abbastanza lontano grazie alle sue lunghe leve e alla sua apertura alare fuori dalla norma. Non è un giocatore perimetrale ma, se c’è da tirare, non ha alcun problema a farlo, tirando infatti con oltre il 30% da tre. Sa anche giocare bene spalle a canestro, mandando in confusione le difese avversarie a causa delle diverse opportunità di attacco.
Per farvi un’idea del tipo di giocatore pensate a Pau Gasol, con le dovute proporzioni e con tutto il rispetto del mondo per un campione affermato come lo spagnolo.

Sicuramente è un giocatore che potrà integrarsi molto bene nelle rotazioni canturine ed è complementare alle caratteristiche di Maarten Leunen, molto più perimetrale e che non attacca quasi mai il canestro dal palleggio, piuttosto preferisce un arresto e tiro vecchio stampo.
Adesso possiamo benissimo aspettarci un taglio di Marcel Jones (non amato mai moltissimo dai tifosi, soprattutto dopo la follia commessa in EuroCup a Ulm), anche se non è scontata questa cosa e c’è la possibilità che rimanga fino a fine stagione per aiutare la squadra durante gli allenamenti e da inserire a referto solo nelle situazioni di difficoltà o di infortuni nel ruolo di quattro o cinque.

Qui sotto riportiamo un video dove si possono vedere alcune delle azioni più interessanti dello stesso Buva

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.