All’ALBA non basta un super Fontecchio: il Bayern in rimonta si aggiudica il derby tedesco

Coppe Europee Eurolega

FC BAYERN MONACO – ALBA BERLIN 101-95 d.t.s.
(10-26/23-17/25-23/29-21/14-8)

È una super gara quella vinta dal Bayern di Monaco nel derby contro ALBA Berlino arrivato addirittura all’overtime, dopo un batti e ribatti continuo. Una vittoria certamente da ricordare perché nata da un apparentemente tragico primo periodo, che porta i bavaresi nel gruppo del terzo posto al terzo trionfo consecutivo. Non si ferma invece il momento declinante dell’ALBA, vincitrice solo di una delle ultime 9 partite disputate in Eurolega.

Padroni di casa in balìa dei berlinesi già dai primi minuti di gara: sono infatti solo 10 i punti che i bavaresi riescono a fare, uno per minuto. Non sono della stessa opinione gli spietati e freschissimi avversari, trascinati da Lo e una grande precisione dalla lunga distanza. Due super break che bastano per dividere già la gara in due (10-26). Il Bayern cerca di ricostruire dalle macerie nel secondo periodo, riuscendo a trovare continuità offensiva soprattutto con Zipster, Reynolds e Lucic. I 14 punti di distacco, nonostante le ottime prestazioni di Fontecchio e Lammers, diminuiscono progressivamente e solo il rientro forte di Lo consente il ritorno della doppia cifra di vantaggio. Una gara assolutamente aperta (33-43).
Il break di 8-0 dei locali mette per la prima volta il fiato sul collo dell’ALBA Berlino, ora affidata ai singoli più che al gioco di squadra. Le squadre sono incollate e distanti solo di pochi punti, e se Lucic da una parte cerca di trascinare i suoi verso il sorpasso, dall’altra Mattisseck e Lammers provano ad allungare sempre più. Sono quasi 50 in totali i punti del quarto, benché i punti di differenza non siano cambiati radicalmente (58-66). Un derby è sempre un derby, e si nota semplicemente dall’alto livello di intensità che entrambe le compagini mettono sul parquet. Stessa intensità che non cala neanche all’ultima decina: uno scatenatissimo Fontecchio cerca di chiudere anzitempo la gara dalla lunga distanza, mentre Olinde risponde colpo su colpo alle incursioni di Reynolds e Zipster. Il tedesco però è implacabile è con 10 punti quasi filati riapre la disputa per l’ennesima volta, coadiuvato da Baldwin IV e i suoi sette punti. L’ultimo minuto è quello decisivo: distanti solo da cinque punti, Lucic prima e Baldwin IV poi mettono due triple enormi. Due bombe che permettono al Bayern di portarsi all’overtime dopo aver subito per quasi tutta la gara (86-86).
Reynolds, Baldwin e Seeley sono gli uomini di Trinchieri nella cinquina supplementare, autori del parziale che mette le redini della gara direttamente nelle mani dei padroni di casa. A poco serve l’ultimo tentativo di Olinde e Thiemann ai berlinesi, che gettano la spugna dopo un’onorevole partita (101-95).

FC BAYERN MONACO: Reynolds 24 – Baldwin IV 21 – Zipster/Lucic 20

ALBA BERLIN: Fontecchio 21 – Lammers 20 – Lo 16

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.