All’Allianz Dome non c’è storia: Trieste non ha pietà e si divora anche Reggio Emilia

Home Serie A News

ALMA TRIESTE – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 104 – 88

(26-16; 34-22; 26-20; 18-30)

All’Allianz Dome la Pallacanestro Trieste ospitava la Pallacanestro Reggiana nell’incontro valido per la 26° giornata della Serie A. All’andata, in casa di Reggio Emilia, finì con la vittoria dell’Alma per 84-71, che anche questa volta si è imposta senza troppi problemi sulla compagine emiliana grazie ai 20 punti di Dragic, ai 17 punti di Peric, ai 15 punti di Wright e ai 14 punti e 8 rimbalzi di Knox. Davanti al proprio pubblico Trieste ha, così, ottenuto la quarta vittoria di fila che la mantiene al quinto posto in classifica con 30 punti e un record di 15-11. Una posizione, che ha sole tre giornate dal termine, significa ancora play-off. Per la Grissin Bon, invece, continua ad essere notte fonda. Alla squadra di coach Pillastrini non bastano i 26 punti di Johnson-Odom e i 16 punti di Cervi. Reggio resta, così, inchiodata in penultima posizione, senza apparenti possibilità di risalire la china.

Trieste parte fortissimo con un 7-0 di parziale in cui spiccano Sanders e Wright. La reazione di Reggio Emilia tarda ad arrivare, il solo Cervi prova a dare la scossa ai suoi e Dragic mantiene l’Alma a +7. Poi però la Grissin Bon con un contro parziale di 7-0, iniziato da Allen e chiuso da Johnson-Odom, riesce a giungere al pareggio. Trieste, tuttavia, non accusa il colpo e con Da Ros torna in vantaggio. Aguilar risponde con la tripla per il +1 ospite, ma è un fuoco di paglia. Dragic si carica i suoi sulle spalle infilando nove punti di fila e insieme a Knox porta i padroni di casa fino al +12. Solo a fine periodo Reggio Emilia rosicchia due punticini e il primo quarto termina con il punteggio di 26-16. Nel secondo periodo Dragic spara ancora da tre per il +13 dell’Alma, mentre Ortner prova a tenere attaccata la Grissin Bon. Dragic però è indemoniato ed infila altri quattro punti per il 33-18 dei padroni di casa. Aguilar e compagni con un moto d’orgoglio si trascinano fino al -11, ma Mosley, Peric e Sanders non ci stanno. Così Trieste tocca anche quota +17. La reazione della Grissin Bon passa tutta per le mani di Dixon e Johnson-Odom che portano fino al -11 gli ospiti. La speranza di una ulteriore rimonta, tuttavia, dura il tempo di un possesso. Si scatena prima Cavaliero e poi tocca a Peric segnare a raffica, così Trieste allunga ancora fino al +19. Allen e Cervi ci provano in ogni modo, ma non basta. L’ex di turno Wright non ha pietà e infila anche i punti del +22 che sembrano già una sentenza. Il primo tempo termina così con Trieste in pieno controllo e avanti 60-38.

Niente da fare per Cervi (autore di 16 punti e 5 rimbalzi) e compagni che cedono all’Allianz Dome sotto i colpi di Trieste.

Al rientro in campo Da Ros allunga ancora le distanze di altri cinque punti, mentre agli ospiti non basta Gaspardo. L’Alma non ha pietà e Wright infila anche i punti del +30 infierendo ancora di più su Reggio Emilia. Allen prova a non mollare, ma Trieste non toglie il piede dall’acceleratore e confeziona anche il +34 con un Knox in grande spolvero. Reggio Emilia è ormai alle corde e i soli Allen e Johnson-Odom cercano di rendere meno amara la sconfitta. Anche Cervi ci mette del suo, ma Trieste continua a tenere in mano le redini del match e va a segno con continuità con tutti i suoi effettivi in campo tenendosi a +28. L’ultimo quarto è pura accademia per l’Alma, già sicura della vittoria, mentre gli ospiti si affidano a Cervi e Aguilar per rendere meno amara la sconfitta portandosi così fino al -22. Trieste, però, non vuole concedere altro, nonostante l’ampio margine e si affida alle mani sapienti di Peric e Fernandez per tenere a distanza la Grissin Bon. De Vico e compagni non demordono e trovano anche il -18, ma ormai è troppo tardi, a 5 minuti dal termine, per qualsiasi tentativo di rimonta. Peric allora realizza anche il centesimo punto e c’è spazio pure per capitan Coronica e Cittadini nel finale di gara. La partita si avvia, così, verso la sua naturale conclusione: Allen infila gli ultimi punti del match e Trieste si impone per 104-88 su Reggio Emilia.

Zoran Dragic è ancora una volta protagonista per l’Alma. Per lui, in questa gara, 20 punti e 3 assist.

ALMA TRIESTE: Cavaliero 9, Peric 17, Strautins 0, Cittadini 2, Coronica 1, Knox 14, Dragic 20, Da Ros 9, Wright 15, Sanders 6, Fernandez 8, Mosley 3;

Coach: Eugenio Dalmasson

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aguilar 11, Allen 13, Richard 2, Dixon 3, De Vico 11, Johnson-Odom 26, Ortner 2, Cervi 16, Soviero ne, Vigori ne, Mussini 0, Gaspardo 4;

Coach: Stefano Pillastrini

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.