Altro scontro verbale in NBA: stavolta Draymond Green provoca Shaquille O’Neal

Home NBA News

In queste settimane prive di partite giocate, in NBA si stanno moltiplicando le diatribe a distanza fra i vari protagonisti del parquet.

In particolare si assiste sempre più spesso a discussioni fra giocatori attuali e stelle ormai ritirare, forse il frutto dei paragoni fra il basket di oggi e quello del passato che sono favoriti dalle “bocce ferme”. Su questo fronte uno dei più attivi è Draymond Green, che nelle scorse settimane si era ripetutamente scontrato con Charles Barkley.

Adesso l’ala degli Warriors ha innescato un nuovo battibecco, anche stavolta con una star che di certo non si fa problemi a rispondere: Shaquille O’Neal. Green nei giorni scorsi è stato ospite del podcast All The Smoke, condotto da Matt Barnes e Stephen Jackson, dichiarando che Shaq non sarebbe mai riuscito a difendere un pick and roll orchestrato da Curry con lo stesso Green come bloccante, aggiungendo che quella edizione Golden State è stata la squadra più forte di tutti i tempi.

Shaq non ha tardato a rispondere, apprezzando il collega più giovane per il coraggio delle sue affermazioni ma rimettendolo subito in riga: “Dice che non avrei avuto possibilità nella sua era ma nella mia gli Warriors sarebbero arrivati sesti o settimi a Ovest, contro noi, gli Spurs, i Jazz, i Blazers e Sacramento non sarebbero stati un fattore”. Poi la risposta si è spostata sul piano personale: “In post basso ti avrei fatto il c***, sei troppo basso perciò falla finita”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.