Anche i Clippers interessati a Paul George via sign&trade

NBA News

Ieri sera Paul George ha preso la decisione di non rinnovare con gli Indiana Pacers, il che significa che diventerà free agent nell’estate del 2018. La franchigia di Larry Bird è stata immediatamente costretta ad alzare la cornetta del telefono per cercare acquirenti ed evitare di perdere il proprio miglior giocatore a zero o quasi, perché più tempo passa e più il valore di George scenderà.

Tra le prime squadre menzionate ci sono ovviamente i Los Angeles Lakers, da tempo accostati a PG, e in secondo luogo i Cleveland Cavaliers, che vedrebbero nel giocatore di Indiana la pedina giusta per colmare il gap con Golden State. Il problema dei Cavs è un salary cap completamente ingolfato che permetterebbe di arrivare a George solo cedendo uno tra Kyrie Irving o Kevin Love, soluzione al momento poco praticabile. I Lakers invece dovrebbero sistemare qualcosa per poter rinnovare il contratto dell’ala tra un anno: liberarsi di uno tra Mozgov, Deng e Clarkson oppure rinunciare a rifirmare Julius Randle.

Nelle ultime ore una terza pretendente però è emersa per PG: i Los Angeles Clippers. Come i Lakers, significherebbe ritorno nella propria città natale, vista la vicinanza con Palmdale (dov’è nato il giocatore dei Pacers), ma la franchigia di Steve Ballmer avrebbe pezzi più pregiati da offrire. Secondo quanto riportato si parlerebbe di sign&trade, il che significherebbe il possibile inserimento di Blake Griffin o JJ Redick nella trattativa, anch’essi free agent, ma questa estate.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.