Anthony Davis esce allo scoperto: chiesta la trade ai New Orleans Pelicans

Home NBA News

Tra poco più di una settimana sarà il giorno della trade deadline: il termine ultimo per le squadre per poter concludere gli scambi fino all’estate. Con una certa puntualità e come un fulmine a ciel sereno è arrivata in questi momenti la richiesta di Anthony Davis, mediante il suo agente Rich Paul, di essere ceduto al più presto dai New Orleans Pelicans, non avendo intenzione di firmare il prolungamento contrattuale che la franchigia gli avrebbe proposto nei prossimi mesi.

Nonostante i Pelicans abbiano sempre dichiarato di non voler cedere Davis, sarà difficile a questo punto resistere ancora. Il lungo, che è attualmente fuori dai giochi per un infortunio al dito per un paio di settimane, è stato accostato insistentemente in questi mesi a Boston Celtics e Los Angeles Lakers: non è un caso che Rich Paul oltre che essere l’agente più famoso della NBA, sia anche uno dei migliori amici di LeBron James.

Davis è attualmente nel terzo anno di un contratto firmato nel 2016: è ancora interamente legato ai Pelicans per la prossima stagione, mentre ha una Player Option che potrebbe liberarlo nell’estate 2020. Secondo Rich Paul, la destinazione preferita dal giocatore sarebbe una squadra che gli permetta di competere subito per il titolo.

  • 568
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.