Anthony Davis ha parlato della gioia della vittoria del primo titolo e dell’eredità di Kobe

Home NBA News

Con un enorme sorriso sul volto e lo scintillante Larry O’Brien trophy al suo fianco, Anthony Davis è stato ospite al Jimmy Kimmel Live! qualche giorno fa. Erano passate solo poche ore dalla vittoria del titolo NBA sui Miami Heat, quindi era ancora chiaramente eccitato.

AD ha riflettuto su quella che è stata una stagione pazza e piena di drammi, a partire dalle polemiche in Cina durante la preseason e culminata con il 17° campionato dei Purple and Gold e il primo di Davis.

“Tutto si è chiuso. È pazzesco perché il 9 ottobre saremmo dovuti andare in Cina per una partita di preseason. Quindi abbiamo trascorso un intero anno solare cercando di arrivare a questo momento ed è molto speciale il modo in cui siamo arrivati qui”.

Il sette volte All-Star ha anche parlato con orgoglio della sua relazione con la defunta leggenda dei Lakers. Ha condiviso come si sono avvicinati quando erano compagni di squadra nel Team USA durante le Olimpiadi di Londra del 2012 e ha condiviso un aneddoto su uno dei suoi momenti preferiti insieme.

“C’è una foto di me e lui in panchina in una delle partite e lui mi sta guardando perché avevo dimenticato di mettermi la maglia. Quindi mi ha detto ‘Come vuoi essere un top e mostrare alla gente cosa puoi fare se non indossi una canotta?’ “.

Non è un segreto che i Lakers abbiano dedicato la stagione al Black Mamba dopo la sua tragica scomparsa a gennaio.

“Significa molto per l’organizzazione, per la squadra, ha toccato tutti, soprattutto la città di Los Angeles. È stato un onore per noi”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.