Aria di rivoluzione a Cantù: Aradori, Ragland e Cusin in partenza, in arrivo Sanders?

Home

 

basket-aradori-cusin-cantù-ilgiornoDopo la disfatta nella serie appena conclusasi contro Roma, in Brianza c’è aria di rivoluzione: il giornale “La Provincia di Como”, molto vicino alla squadra della presidentessa Cremascoli da per conclusa l’avventura in biancoblu per molti protagonisti di questa e delle passate stagioni.

Se per gli italiani Aradori e Cusin si tratterebbe solo di questioni economiche (il club infatti non potrà più permettersi di pagarli alle cifre che chiederebbero e meriterebbero, il primo è già dato vicino a Reggio Emilia), per Uter e Jenkins l’addio è dovuto a motivazioni strettamente tecniche; diversi sono invece i casi di Ragland (la sua stagione molto positiva potrebbe indurre un club russo ad investire “big money” su di lui) e Leunen (dopo 5 anni, il capitano avrebbe concluso la sua esperienza a Cantù), che se ne andrebbero per trovare nuovi stimoli.

La squadra ripartirà dal coach Pino Sacripanti e da Awudu Abass, forse affiancato dai confermati Gentile e Rullo; per quanto riguarda il resto della rosa, la dirigenza sembrerebbe optare per un 5+5, con cinque americani ad affiancare cinque italiani. Per il mercato si fanno insistenti i nomi di Jamarr Sanders (quest’anno a Veroli in Lega Gold) e di Daniele Cinciarini (appena retrocesso con Montegranaro).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.