Aspettando il “nuovo Pianella”, Cantù a Monza per il 2017?

Home Serie A News

Con l’arrivo di Gerasimenko è arrivata a Cantù aria di novità un po’ su tutti i fronti, ad iniziare dalla squadra per arrivare alla società e ai movimenti di mercato. E’ ormai già da un po’ di tempo, inoltre, che si parla di un progetto per il nuovo palazzetto canturino; progetto che sembra andare avanti spedito, soprattutto dopo l’acquisto, da parte del presidente russo canturino, dell’area sulla quale oggi è presente il Pianella. Nel nuovo progetto pare ormai cosa certa che il “nuovo Pianella” possa sorgere proprio nell’area di quello attuale, che presenta una struttura ormai datata e vecchia.

Il Palazzetto dello Sport di Monza (www.comune.monza.it)
Il Palazzetto dello Sport di Monza (www.comune.monza.it)

Il problema, dunque, sembra essere quello di trovare un parquet per le gare casalinghe di Cantù nel 2017. L’idea iniziale era quella del Pala Banco Desio, secondo quanto scritto da Brianzasport, che però avrebbe bisogno di numerosi interventi di manutenzione per ricevere l’agibilità; inoltre il comune desiano non aveva dato la propria disponibilità alla società canturina che, dunque, sembra aver trovato un’altra soluzione. Il Palazzetto dello Sport di Monza, con 4.500 posti e a 15 chilometri, è pronto per ospitare le partite casalinghe della Pallacanestro Cantù durante il prossimo anno. L’ultimo scoglio da superare per la società canturina, ora, rimane l’attuale gestore dell’impianto, i consorzio Vero Volley, che gestisce la struttura per le partite in casa di due squadra di pallavolo di Monza: i numeri, in ogni caso, sono tutti a favore di Cantù che consentirebbe un’affluenza sicuramente maggiore, in termini di pubblico. Ecco, quindi, che Gerasimenko sembra aver trovato la giusta soluzione per l’anno 2017, aspettano che il progetto per il “nuovo Pianella” porti, finalmente, i suoi frutti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

1 thought on “Aspettando il “nuovo Pianella”, Cantù a Monza per il 2017?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.