asvel

L’Asvel vince in volata contro un’Olimpia Milano che crolla nel finale

Coppe Europee Eurolega
LDLC ASVEL VILLEURBANNE 78 – AX ARMANI EXCHANGE MILANO 69
(20-23; 17-17; 15-16; 26-13)

L’Asvel Villeurbanne continua a convincere, vincendo anche contro l’Olimpia Milano, in una partita iniziata con qualche difficoltà. Le palle perse nel primo tempo danno la giusta energia alla squadra di coach Parker per rientrare in campo al meglio. Milano paga gli errori al tiro nell’ultimo quarto. Non bastano le buone prove di Leday e Shields. Per l’Asvel grande contributo da molti giocatori, in particolare Lighty, Cole e Howard nel finale.

Delaney e Punter aprono il match, mostrando immediatamente una buona aggressività. I padroni di casa, dopo qualche errore, si scrivono alla gara a 3’30” dall’inizio, affidandosi a Lighty e Yabusele. Quest’ultimo  corre in transizione e regala il primo vantaggio ai suoi. Risponde uno Shields in ottima forma da entrambi i lati del campo. Ingrana Cole ma Leday e Delaney controsorpassano, siglando il +5. Diot chiude il primo quarto 20-23. In avvio di secondo periodo, Noua e la  tripla di Diot riportano l’inerzia verso l’Asvel. Tarczewski e Leday però rientrano aggressivi. Fall impatta sul 28-28 poi, nonostante un ruggito di Yabusele, Milano piazza un mini break di 2-8. Le triple di Datome e Roll valgono il nuovo massimo vantaggio (+6), cancellato da Fall e Cole che rientrano bene dal time out.  Sfida tra i lunghi delle due squadre che chiudono il primo tempo 37-40.

Dopo l’intervallo, l’Olimpia riparte con una grande energia, grazie a Punter e Shields che piazza il +10. L’Asvel però non si lascia intimidire e si concentra a non perdere palloni. Fall e Cole segnano nel pitturato e Yabusele riporta i suoi a contatto. Howard mette a segno una tripla pazzesca, poi Bako sigla il -1. Roll sblocca Milano e chiude il periodo dall’arco, con il punteggio 52-56.

Shields si carica i suoi sulle spalle, riportandoli a due possessi pieni di vantaggio. Cole però fa lo stesso con l’Asvel, andando a segno con canestri molto difficili. Howard piazza un’altra tripla, riportando avanti i suoi di 4 lunghezze. La difesa di Milano collassa in area e Lighty diventa protagonista, sparando il +9 che costa caro alla squadra di Messina. Con 2” scarsi sul cronometro, Punter non riesce ad abbattere il distacco mentre Howard manda definitivamente i titoli di coda sul match. Il punteggio finale è 78-69.

TABELLINI:

LDLC ASVEL VILLEURBANNE: Lacombe 2, Diot 5, Fall 12, Noua 2, Hayes n.e., Baco 4, Lighty 16, Howard 9, Yabusele 14, Cole 12, Strazel 2

All. Parker

AX ARMANI EXCHANGE MILANO: Punter 9, Leday 14, Moretti n.e., Moraschini, Roll 6, Tarczewski 4, Biligha n.e., Cinciarini n.e., Delaney 9, Shields 18, Hines 6, Datome 3

All. Messina

Clicca qui per il boxscore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.