Avellino, che cuore! Per Sassari è crisi nera

Home Serie A Recap

Sidigas Avellino-Dinamo Banco di Sardegna Sassari 86-78

(24-22; 23-18; 20-18; 19-20)


Vittoria per la Sidigas Avellino, che dopo il -46 subito a Trieste e una settimana nella quale si è parlato prevalentemente della crisi economica, che ha portato l’addio alla stella della squadra Norris Cole, sconfigge per 86-78 la Dinamo Sassari. Dalla sua, Sassari subisce la settima sconfitta nelle ultime otto partite e si allontana dall’obiettivo Final Eight.

Nichols apre il match con una tripla, ma la Dinamo con Cooley e Thomas tenta un mini allungo: 3-7 al 3′. La Sidigas fa capire che non sarà una partita come quella di domenica a Trieste e con un parziale di 11-3, trascinata dal duo Green-Sykes si porta sul +4: 14-10. Negli ultimi minuti del quarto si alzano le percentuali al tiro e il match prosegue sul punto a punto: 24-22 al 10′.

Il secondo quarto si apre con la tripla di Filloy, ma Sassari rimane aggrappata al match e la tripla di Smith vale la parità a quota 29. Avellino è precisa dai 6.75 e con Green ritrova il vantaggio: 37-34. Cooley e Thomas sono i principali terminali offensivi di Sassari, che dopo aver trovato la parità sul 37-37, subisce un altro parziale importante, stavolta di 10-3 e il canestro di Filloy allo scadere firma il 47-40, punteggio che segna la fine del secondo quarto.

Sykes regala ai suoi il +10, ma Sassari con Bamforth trova subito il -6 (50-44). L’ex Bilbao sbaglia il tiro del potenziale -3 e nell’azione successiva uno scatenato Filloy firma il +9: 53-44. Nichols e Sykes firmano il +11 per la Sidigas e Sassari sembra accusare il colpo: 62-54 al 27′. Diop porta Sassari sul -6, ma la Sidigas grazie ai soliti tiri da 3 amministra il vantaggio e va all’ultimo intervallo avanti 67-58.

Nel quarto periodo la musica non cambia e Avellino con D’Ercole trova il +11: 73-62. Anche complice il fallo tecnico fischiato agli irpini, la Dinamo prova a rifarsi sotto e con i liberi di Pierre torna a -6: 73-67. Smith commette prima il suo quarto fallo e poi si vede fischiato un fallo tecnico per proteste, ma la Dinamo non molla e con Gentile accorcia a sorpresa a -3: 78-75. La Dinamo non riesce però a trovare nè il -1, nè la parità e Nichols la punisce ancora una volta dai 6.75: 81-75. La tripla dell’ex CSKA pesa tantissimo nell’economia della partita e Avellino controlla il vantaggio fino al 40′: 86-78.

Sidigas Avellino: Young 5, Green 20, Nichols 22, Bianco NE, Filloy 10, Campani 0, Sabatino NE, Campogrande 0, D’Ercole 6, Sykes 23, Spizzichini 0

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Spissu 0, Smith 15, Bamforth 15, Devecchi 3, Magro 0, Pierre 4, Gentile 8, Thomas 10, Polonara 4, Diop 4, Cooley 15p+20r

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.