Avellino, il caos continua: niente squadra a quattro giorni dall’esordio, la FIP la dichiara morosa

Home Minors

Il caos intorno alla Scandone Avellino non accenna a placarsi. Dopo l’autoretrocessione e il rischio fallimento evitato dal sindaco, la squadra si è iscritta al campionato di Serie B. Il terzo torneo nazionale prenderà il via nel weekend ma gli irpini non hanno ancora ufficializzato alcun elemento del roster e al momento non è chiaro con quale formazione si presenteranno (e soprattutto se si presenteranno) domenica a Scauri per la prima giornata.

Nel frattempo la FIP ha ufficialmente dichiarato morosa la società per una somma di circa 25mila euro, da versare all’agenzia DoubleB di Luigi Bergamaschi entro un mese. Il procuratore aveva intentato un lodo a Luglio ed è proprio per questo motivo che la Scandone non può tesserare giocatori prima di averlo saldato. Nel caso in cui il pagamento non dovesse arrivare entro il 25 Ottobre, scatterebbe l’esclusione dai campionati e la revoca dell’affiliazione a partire dalla prossima stagione. In altre parole, la società sparirà definitivamente se non verserà quanto dovuto a Bergamaschi entro 30 giorni.

 

Fonte: Orticalab

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.