Avellino regge solo un quarto, Le Mans si prende di forza la vittoria in casa irpina

Coppe Europee Champions League

Sidigas Avellino – Le Mans Sarthe 68-81

(23-16; 15-19; 10-27; 20-19)

Dopo 10′ di buona pallacanestro, Avellino cede sotto la sfissiante difesa e la tremenda pazienza in attacco di Le Mans che comanda per i restanti trenta minuti la gara, raggiungendo l’apice del suo gioco con un perfetto terzo quarto; per la Sidigas si tratta di un match point fallito per qualificarsi alla prossima fase, mentre i francesi riaprono il discorso qualificazione con questa vittoria.

Dopo i primi minuti di gioco a freddo, le squadre cominciano a sbloccarsi e ad attaccare vicino al ferro: i francesi puntano soprattutto sulla presenza fisica di Yuguete, mentre Green è il punto di riferimento in attacco per gli irpini; l’equilibrio permane per 6′, poi Silins mette a segno le prime due triple della sua serata per il 19-11 che manda avanti la Scandone. Le Mans fatica ad insidiare la formazione di casa, che controlla sul 23-16 alla prima sirena. Alla ripresa del gioco però i francesi reagiscono mettendo più fisicità in area e pazientando in attacco: i risultati si vedono e la tripla di Thompson impatta la gara a quota 23; tocca a Sykes, dopo 4′ di digiuno, tornare a smuovere la retina per Avellino con 7 punti consecutivi per il nuovo vantaggio sul 30-26. Gli uomini di Vucinic continuano a condurre i giochi, seppur debbano fare fatica per scardinare la difesa avversaria, ma i transalpini non sono da meno appoggiandosi sulle giocate di Thompson e sulla solidità a rimbalzo di Cornelie: all’intervallo siamo sul 38-35.

Dopo la pausa lunga, sono ancora i francesi a imporre il proprio ritmo: Avellino sbatte contro la forte difesa ospite, che concede solo 2 punti nei primi cinque giri di lancette, e sembra stentare nel trovare linfa nuova; d’altro canto Le Mans ragiona con pazienza in attacco e tiene il vantaggio sul 42-46. Nonostante il timeout di Vucinic, la Sidigas dimostra di avere meno energie e reattività degli avversari, che con Bigote allargano il divario a 11 lunghezze; la situazione non migliora e il terzo periodo perfetto di Le Mans recita 48-62 al termine. La Sidigas prova a riaccendere la luce in attacco, ma Hendrix risponde per le rime sembra non cambiare, nonostante il calo di incisivtà in attacco dei francesi: Silins però non ci sta e tre triple del lettone valgono il -8 (61-69) a 5′ dal termine; nel momento migliore però Avellino perde fiducia e ritmo al tiro e i transalpini tornano avanti con 6-0 da cui gli irpini non si riprendono più. Finisce 68-81.

 

AVELLINO: D’Ercole 3, Filloy 8, Green 14, Harper 8, Silins 15, Campani , Ndiaye 2, Sykes 11, Young 7, Sabatino ne, Campogrande ne

LE MANS: Bigote 12, Clark 11, Eito 9, Thompson 19, Yeguete 12, Cornelie 7, Eyoum, Hendrix 11, Dohou ne, Tarpey ne

  • 7
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.