Avellino rialza la testa con una preziosa vittoria, Brescia cade in terra irpina

Serie A Recap

Scandone Avellino – Basket Brescia Leonessa 79-67

(18-26, 22-15; 21-8; 18-18)

Avellino reagisce immediatamente all’eliminazione dalla Champions League ritrovando il sorriso in campionato: a farne le spese è Brescia, che dopo un’ottima partenza fatta di difesa e ritmo in attacco (toccato anche il +12), ha subito il cambio di intensità e voglia di correre degli irpini che trascinati dal trio Filloy-Sykes-Green e da una maggiore forza a rimbalzo hanno rigirato la partita tra primo e secondo tempo e nel finale di gara hanno chiuso definitivamente il conto dopo che gli ospiti erano riusciti a rientrare anche a -4 con Cunningham.

Il match apre i battenti con due modi differenti di gioco con i padroni di casa che spingono per un canestro veloce, mentre la Leonessa assume un atteggiamento più ragionato; nei primi minuti le percentuali faticano a decollare, poi la partita comincia ad aprirsi con Filloy e Green che provano a mettere in ritmo sè stessi e i compagni, mentre di là i biancoblu provano a passare dai punti del duo Cunningham-Hamilton (17 pari). Nel finale Brescia difende forte e trova da Moss la guida per un break di 9-0 che porta avanti gli ospiti fino al 18-26 che chiude il primo quarto. Green e Ndiaye provano a rimettere gli irpini sulla strada giusta, ma la Leonessa torna immediatamente a colpire e allarga a piccoli passi il divario fino al +12 (22-34); da qui la Scandone risponde con una maggiore intensità in difesa: Campani pesca 4 punti preziosi e soprattutto si accende Sykes, che di prepotenza riporta i suoi a meno -2 (35-37). Ora la partita è in perfetto equilibrio, mentre si accendono gli animi tra le due compagini (tre tecnici) in un finale di tempo sempre testa a testa: il primo tempo finisce 40-41.

Al rientro in campo è perfetto equilibrio tra le compagini, che cercano si spingere forte vicino al ferro cercando soprattutto i rispettivi centri; nella seconda metà del quarto Filloy comincia a dare un cambio di ritmo alla partita dei suoi con 5 punti consecutivi, che danno fiducia all’attacco e i tiri dall’arco di Silins e Campogrande creano un parziale importante: 61-49 prima del quarto finale. Cunningham e Sacchetti provano a riaprire il conto spingendo Avellino in bonus: la mossa riesce, con gli ospiti che tornano sui due possessi di margine (65-61); Green fa respirare i suoi con punti preziosi vicino al ferro che tengono a bada la Leonessa. Gli ospiti però cominciano ad accusare un calo di energie: Green e Sykes non si fanno pregare e pescano le triple che spegnono le speranze bresciane, riportando la vittoria in casa per 79-67.

 

AVELLINO: Ndiaye 2, Green 23 (+12 rimb), Filloy 7, Silins 9, Sykes 19, Campogrande 3, Harper 6, D’Ercole, Campani 4, Young 6 (+14 rimb)

BRESCIA: Hamilton 15 (+12 rimb), Moss 8, Zerini 6, Vitali, Abass 6, Beverly 6, Sacchetti 8, Cunningham 18, Laquintana

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.