Baraldi: “Manca ancora la ciliegina sulla torta per completare la squadra. Per il derby stiamo trattando con la Lega”

Home Serie A News

Luca Baraldi ha parlato ai microfoni della stampa in occasione del rinnovo della partnership tra la Virtus Segafredo Bologna e Isokinetic. Una Virtus che è ad un passo dalla chiusura del roster per la prossima stagione. Dopo gli acquisti di Teodosic, Gaines, Hunter, Weems e Gamble manca un esterno a completare il reparto stranieri. Proprio su quest’ultimo tassello Baraldi ha spiegato: “Pensiamo di essere arrivati a formare un roster che, sulla carta, rispetta a pieno le esigenze di coach Djordjevic. Manca la ciliegina sulla torta, un ultimo inserimento che completerà la nostra squadra. Il giocatore in questione è uno che per caratteristiche può coprire le ultime carenze che mancano secondo il nostro coach. Puntiamo al giocatore più idoneo al nostro progetto: sono ottimista, noi abbiamo dei parametri e un budget variabile ma se il giocatore capirà cosa gli offriamo a livello di progetto e di valori, oltre che economico, la cosa andrà in porto.”

Poi un commento sui giocatori già approdati alla corte della Virtus. “Al di là degli acquisti importanti fin qui, Paolo Ronci è stato bravo, paziente e scrupoloso e si è guadagnato la credibilità dei suoi interlocutori. Credo che quest’anno stiamo lavorando e costruendo bene: poi d’estate siamo tutti vincitori, però sulla carta Ronci e Djordjevic stanno facendo un lavoro incredibile. Non mi piace parlare di budget. Hunter ha 24 anni e aveva altre mille proposte, alcune anche più importanti delle nostre: gli abbiamo offerto un contesto dove lui potrà mettere in risalto tutto il suo valore. Tutti questi giocatori vengono con dei contratti minimo di due anni, questo vuol dire che per un buon 80% la Virtus ha già il roster per il prossimo anno. Siamo stati bravi a prendere giocatori a condizioni di un certo tipo.

Poi la questione derby, con l’idea di giocarlo alla Fiera di Bologna. “Per il derby stiamo trattando con la Lega Basket: la partita di ritorno deve giocarsi dopo la fine del girone di andata. La gara di andata molto probabilmente sarà il 25 dicembre. La Fiera ci servirà per avere un’altra culla per i nostri tifosi, con qualche migliaio di persone in più. C’è la possibilità di giocare altre partite in Fiera oltre al derby, ovviamente gare contro avversarie che richiamano pubblico, quindi viene da pensare a Milano, Venezia o Treviso. Per quanto riguarda la struttura mi adopererò affinché venga replicato un campo da gioco e delle tribune uguali a quelle del Paladozza. Tutto in attesa del nuovo palazzo: come detto dal dottor Massimo Zanetti qualche settimana fa, confermo che vogliamo avere un palazzo di proprietà.”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.