Baskonia fa valere l’esperienza nel derby, Panathinaikos ha il mal di trasferta a Barcellona

Coppe Europee Eurolega

Nel diciottesimo turno di regular season di Eurolega non sorprendono affatto i bookmakers le due favorite Baskonia Vitoria-Gasteiz e Barcellona, impegnate nelle sfide casalinghe contro Gran Canaria e Panathinaikos.
Il doppio turno ha di certo sorriso ai catalani, che portano via due vittorie consecutive da aggiungere alle altre tre acciuffate già nel dicembre scorso; una vittoria a testa per i baschi e gli ateniesi, mentre per i canarini sono amari entrambi i derby (mercoledì sconfitta contro Real Madrid).

KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ – GRAN CANARIA 83-66
(16-23/23-19/16-9/28-15)

Nel derby tra le due spagnole è Baskonia a imporsi nonostante un inizio favorevole agli isolani. Tillie, Balvin e Baez mettono alle strette i padroni di casa, costretti alla rimonta dal -7 al -3 già nel primo tempo. Al ritorno in campo dopo la pausa lunga, così come accaduto contro il Real Madrid, i canarini perdono terreno a favore degli avversari: a sorridere sono Diop, Shields ma soprattutto Poirier, assoluto protagonista del terzo periodo. Huertas, visto tantissimo nel primo tempo, si riprende lo scettro di MVP con la chiusa finale, in un ultimo quarto da applausi. Il +4 diventa presto +15, e per Gran Canaria non c’è più possibilità di impresa.

KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ Huertas 24 – Poirier 20 – Diop 13
GRAN CANARIA Balvin 16 – Baez 13 – Eriksson 11

 

FC BARCELONA LASSA – PANATHINAIKOS OPAP ATHENS 79-68
(17-13/20-23/19-16/23-16)

Altra trasferta poco memorabile per Papapetrou e compagni (la quinta consecutiva con sconfitta). Dopo i primi minuti non favorevoli sono i locali a prendere le redini della gara in mano senza mai mollarle. Heurtel e Seraphine mettono il primo doppio possesso di vantaggio blaugrana, i biancoverdi inseguono a debita distanza, trovando come miglior momento un -1 che effettivamente dura il tempo di un’azione avversaria. Dalla pausa lunga in poi è tutta benzina per i catalani, che con un 10-0 di parziale favorevole allungano pesantemente sugli avversari. I ragazzi di Pitino sono arcigni, sfiorano tante volte il sorpasso ma alla fine sono Seraphin, Kuric e compagni ad esultare, con Heurtel che, a mo di boia, taglia la testa degli avversari con la tripla del +10 a 100” secondi dalla sirena finale.

FC BARCELONA LASSA Heurtel 24 – Seraphine 18 – Kuric 8
PANATHINAIKOS OPAP ATHENS Papapetrou 17 – Lekavicius 8 – Calathes 8

  • 1
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.