Bayern Monaco fa en plein, Milano perde una sfida cruciale per la corsa ai playoff

Coppe Europee Eurolega Home

FC BAYERN MONACO – AX ARMANI EXCHANGE MILANO 93-87
(23-22/30-23/24-23/16-19)

Milano non riesce nel colpo esterno e perde lo scontro contro Bayern Monaco; scontro cruciale anche per le sorti della corsa playoff, con i tedeschi avanti in classifica. Il periodaccio europeo dell’Olimpia sembra continuare (due sole vittorie nelle ultime 10 gare).

Prima frazione ricca con la squadra di coach Pianigiani saldamente avanti nei primi minuti. James, Gudaitis e i 6 punti di Bertans valgono il +5 iniziale ripreso successivamente dai padroni di casa, bravi a costruire nel momento no dei meneghini. La rimonta è presto detta: il 7-2 di break e i 5 punti di Maodo Lo ribaltano nel finale la situazione alla Audi Dome, spedendo i bavaresi per la prima volta nella gara avanti (23-22).
Il Bayern punisce l’Olimpia con una pioggia di triple: Koponen in solitaria rimanda al mittente i tentativi degli ospiti con Jerrells, Bertans e Kuzminskas e tiene i suoi sempre avanti nel punteggio. Milano perde progressivamente il passo dei locali, dando modo a Jovic e compagni di allungare prepotentemente alla metà esatta; le due triple di Lucic e Dedovic (che valgono il momentaneo e mostruoso 9/10 da tre punti) e la schiacciata di Williams in contropiede non solo valgono il +11 ma dimostrano un calo di concentrazione altissimo dei lombardi, colpiti profondamente dalla pressione bavarese. Il finale sorride solo in parte all’Olimpia, che accorcia solo di un paio di punti con Micov e James alla pausa lunga (53-45).

Il ritorno in campo non sembra giovare alla mentalità degli ospiti, usciti dagli spogliatoi con poca convinzione. I padroni di casa non possono che approfittare: il duo Barthel-Dedovic segna per il +14 mentre i punti di Lo valgono il +19 massimo vantaggio; gli avversari non riescono a contenere la furia bavarese ma ottengono in ogni caso uno “sconto” sul ritardo grazie alla fisicità dei lunghi e all’estro di Mike James, che ottiene 3 tiri dalla lunetta proprio nel finale. Il gap è solo di 8 lunghezze (76-68).
L’ultimo periodo mette in risalto il punto debole della squadra locale, che perde progressivamente lucidità e spinta: se nel lato offensivo basta giocare con il cronometro, in difesa il Bayern inizia a soffrire di più gli strappi dei biancorossi, che però non approfittano a pieno. Le tre palle perse bavaresi e la presenza di Cinciarini nel parquet rivitalizzano la parte finale, con le squadre divise da due possessi. Diventa allora Williams il perno dell’attacco degli uomini di Radonjic, e la scelta sembra azzeccatissima; il lungo e Lo segnano per il +9 che sembra spegnere le speranze avversarie. Milano prova comunque sino alla fine il pressing e l’attacco veloce, ma i tentativi si infrangono al ferro. Dedovic con i liberi non fa altro che chiudere virtualmente lo scontro (93-87).

FC BAYERN MONACO: Dangubic 2, Koponen 14, Radosevic 0, Lucic 7, Lo 18, Dedovic 18, Jovic 14, Barthel 9, Williams 8, Ogunsipe 3

AX ARMANI EXCHANGE MILANO: Della Valle 0, James 29, Micov 7, Gudaitis 18, Bertans 11, Fontecchio 0, Cinciarini 2, Kuzminskas 6, Burns 2, Brooks 4, Jerrells 6, Omic 2

  • 25
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.