Bergamo si prende Gara 4 e la storia: gli orobici sconfiggono Montegranaro e volano in semifinale

Home Serie A2 Recap

BERGAMO – MONTEGRANARO 54-52

Bergamo vince la serie 3-1

(9-15; 11-6; 20-11; 14-20)

Bergamo entra nella storia dalla porta principale mettendo KO la Poderosa Montegranaro e conquistandosi la semifinale in una gara 4 dalle mille emozioni: pessime percentuali per entrambe le compagini (20/62 dal campo per i bergamaschi, 21/56 per Montegranaro), alla fine saranno gli orobici a spuntarla grazie ai fondamentali punti di Roderick (17p, 12 rim, 7 ast) e capitan Sergio (14 punti). Non bastano a Montegranaro i 23 punti di Corbett.

Ancora niente Taylor per Bergamo, polveri bagnate per gli ospiti nei primi minuti di gioco (0/5 dal campo), Bergamo prova subito a scappare (5-0) ma al 5′ minuto si sblocca Corbett e Montegranaro torna prepotentemente in gara: l’americano ispira un parziale di 13-0 dei suoi e l’inerzia passa tutta dalla parte dei gialloblu (13-5), sarà Roderick in acrobazia a fermare l’emorragia dopo oltre 5 minuti di errori dal campo dei suoi (3/8 da due, 1/8 da tre nel primo quarto). Al termine del primo periodo Montegranaro conduce sul 15-9.

Le due squadre continuano a sbagliare in ripetizione, al 15′ il referto recita un impietoso 5/25 dal campo per Bergamo mentre per Montegranaro il dato è di 8/21. La partita prosegue tra errori e falli, il nervosismo aumenta col passare dei minuti e al 18′ coach Dell’Agnello viene punito con la grande T, ma Montegranaro non ne approfitta e grazie ad un parziale di 8-2 targato Benvenuti-Roderick Bergamo torna a contatto: si va al riposo lungo sul 21-20 per Montegranaro.

Gli orobici entrano in campo con il coltello fra i denti, parziale di 6-0 per Bergamo e Pancotto deve fermare la gara con il minuto di sospensione (26-21 Bg). Continua il momento positivo dei gialloneri che toccano il +9 (32-23), sarà Corbett a realizzare dopo diversi errori dei suoi. Sul finire di periodo è ancora il n°21 a rosicchiare qualche punto e Montegranaro si avvicina sempre di più ai padroni di casa: all’ultimo mini riposo è Bergamo a condurre sul 40-32 dopo la bomba di Sergio sulla sirena.

Continuano le pessime percentuali da oltre l’arco per gli ospiti (0/17), è il solito Corbett a sbloccare i suoi al minuto 32 riportando Montegranaro sul -3 (42-39). Si aziona Roderick (11 punti, 10 rimbalzi e 6 assist), Bergamo prova ad allungare su+ 7 ma Corbett ridà linfa ai suoi segnando da oltre 8 metri allo scadere dei 24 (48-44). L’ex Mantova continua a far impazzire la difesa giallonera, si accende la campanella falli per Bergamo con Zugno che commette il suo 4° fallo di serata e con il bonus speso quando sul cronometro ci sono oltre 4 minuti da giocare. Gli ultimi 120 secondi della gara sono da cardiopalma: Casella lancia i suoi sul +8 (54-46), ma Montegranaro non molla e grazie alle due bombe di Mastellari torna ancora a contatto, con 60 secondi da giocare gli ospiti sono solo a due punti di distacco dagli orobici (54-52). Bergamo getta alle ortiche due possessi consecutivi, con 19 secondi Pancotto chiami minuti e Montegranaro ha la palla della vittoria: Bergamo difende alla perfezione, la palla capita nelle mani di Simmons che non riesce nemmeno a tirare, Bergamo vince per 54-52 e vola in semifinale.

BERGAMO: Augeri NE, Casella 2, Roderick 17+12rim+7ast, Bedini 0, Taylor NE, Fattori 2, Zucca9, Piccoli NE, Sergio 14, Marelli NE, Benvenuti 8, Zugno 2

MONTEGRANARO: Treier 2, Angellotti NE, Testa 1, Mastellari 12, Simmons 4, Palermo 4, Petrovic 2, Negri 0 Corbett 23, Amoroso 4, Traini NE

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.