Bergamo si sveglia troppo tardi e non completa la rimonta. Torino passa tra le mura del PalaRuffini

Serie A2 Recap

REALE MUTUA BASKET TORINO – BERGAMO BASKET 2014 84-80

(24-20, 23-13, 24-26, 15-21)

Bergamo da il via al match violando da sotto il canestro locale per ben due volte e portandosi sullo 0-4. Torino si sblocca con i colpi mandati a bersaglio da dietro l’arco da parte di Alibegovi e Marks che valgono l’8-6. Gli ospiti escono bene dal timeout chiamato da coach Calvani e si riporta avanti, ma la Reale Mutua è reattiva e si tiene a contatto. Sul finale del quarto Torino trova il ritmo giusto e pesca un ispirato Pinkins sotto canestro che le consente di chiudere avanti di 4, sul 24-20.
Anche ad inizio seconda frazione sono gli americani della Reale Mutua a dominare la scena: Pinkins e Marks vanno strappano rimbalzi, subiscono falli e bucano il fondo della retina mentre gli ospiti, e in particolare Dieng, litigano col ferro e rimangono bloccati a quota 20 punti. Dopo esser scivolati fino al -13, i lombardi smuovono il loro punteggio grazie ad un appoggio di Carroll ma rimangono comunque sopra la doppia cifra di svantaggio. Prima dell’intervallo, coach Cavina allunga le rotazioni e manda in campo anche i giovani Jakimovski e Castellino che non sfigurano e aiutano la Reale Mutua ad andare al riposo sul 45-33. Curiosità, Torino, nei primi minuti, ha mandato a referto solo tre giocatori: Alibegovic (6 pt), Marks (18 pt) e Pinkins (21 pt), contro i sei di Bergamo.

Al rientro in campo dagli spogliatoi ecco che anche Campani si sblocca e regala il +14 a Torino. Pinkins commette antisportivo e manda in lunetta Bozzetto che con un 2/2 sigla il 47-35. Alcuni fischi a favore dei bergamaschi fanno innervosire la Reale Mutua che perde per un attimo la concentrazione e consente agli avversari di rientrare a -8. I gialloneri però lasciano libero da tre punti Cappelletti che li punisce e fa esplodere il PalaRuffini. La difesa dei gialloblu torinesi sale di tono e propizia il contropiede di Toscano che vale il 67-53 e costringe coach Calvani al timeout. Sul finire del quarto, Bergamo si riporta a -10 ma fallisce, per colpa di un fallo in attacco di Bozzetto, l’opportunità di accorciare ancora.
Campani in tap-in risponde all’appoggio di Carroll, lasciato colpevolmente solo dalla difesa torinese, e il successivo 2+1 di Allodi decreta il 76-67. Con grande esperienza Toscano subisce lo sfondamento di Lautier- Ogunieye e dà respiro a Torino, mentre Bergamo vede scorrere sempre di più il cronometro e ridursi le speranze di rimonta. Con quattro minuti sul cronometro Zugno infila la tripla del -7 e poi regala ad Allodi l’assist per il 79-74 che forza il timeout di coach Cavina. Alibegovic perde un pallone sanguinosissimo a 30 secondi dalla fine e regala a Bergamo il possesso che dopo pochi secondi si conclude con la tripla di Zugno che vale l’82-80 con 23.8 sul cronometro. Marks dalla lunetta è glaciale e con il 2/2 mette in ghiaccio la partita. L’ultimo tentativo bergamasco si spegne sul ferro e Torino vince 84-80.

 

TABELLINI

Reale Mutua Basket Torino: Alibegovic 10, Marks 27, Cappelletti 5, Cassar, Campani 9, Pinkins 29, Toscano 4, Castellino, Mortarino ne, Jakimovski, Reggiani ne, Traini. All. Cavina. Ass. Iacozza, Spanu.

Bergamo Basket 2014: Dieng 2, Carroll 19, Crimeni ne, Parravicini 4, Costi, Bozzetto 8, Allodi 9, Marra 2, Lautier 14, Zugno 22. All. Calvani. Ass. Grazzini.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.