La neve di Istanbul gela la Dinamo: Sassari cade sotto i colpi del Besiktas

Coppe Europee Champions League Home

BESIKTAS SOMPO JAPAN – DINAMO SASSARI 100-70
(16-17; 28-13; 29-17; 23-27)

QUINTETTO

BSJ: Guler, Thompson, Roll, Clark, Stimac
DSS: Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti, Lydeka

ASSENZE
Coach Pasquini conferma i 12 di domenica, lasciando fuori Josh Carter e Gabe Olaseni; roster completo invece per coach Sarica

STATO DI FORMA
Il Besiktas è in testa alla classifica, vive un ottimo momento in campionato (terzo posto, nonostante la caduta casalinga nel derby contro Fenerbahce) e in coppa (solo due sconfitte, con un +18 esterno rifilato allo Stelmet) e arriva alla Besiktas Akatlar Arena super motivata a volare a +2 su AEK Atene e Riesen; la Dinamo Sassari, dal canto suo, arriva alla sfida caricata moralmente dalla conquista di un posto nelle Final Eight di coppa e dalle quattro vittorie consecutive, tra cui quella casalinga a scapito dell’AEK. Il morale però non prevale sulla stanchezza causata dalla lunga attesa che la situazione dell’aeroporto di Istanbul ha creato, con i Giganti sassaresi fermi a Fiumicino per ore.

LA GARA

sacchetti sassari

Dopo un inizio di stallo scacchistico, sono i padroni di casa a posizionarsi saldamente avanti, con il 6-0 di break. Sassari si trova a inseguire, e le tante difficoltà a canestro (da ambo i lati) rendono ancora più complicato un recupero lampo. L’inerzia viene comunque colmata nel finale, con un ottimo controparziale dei biancoblu, trascinati da Lawal, Johnson-Odom e Savanovic, che sulla sirena mette il tap-in del vantaggio (16-17).
Le difficoltà della compagine turca nella prima parte di gara sembrano smaterializzarsi nei minuti successivi: Sanli, Sipahi e Roll aprono all’allungo dei bianconeri, che trovano il +11 alla metà del quarto dalle mani di Weems; Lawal è l’unico finalizzatore tra i sardi. Il Besiktas è in un momento magico, prova a dare uno strappo importante alla gara e ci riesce, firmando più volte il +14. Lydeka e i punti di Stipcevic e D’Ercole non bastano: il 2/3 di Thompson congela la gara al 20esimo (44-40).

I padroni di casa timbrano il +20 grazie all’uno-due di Sanli. Sassari sembra in confusione, nonostante riesca più volte a fare centro con Sacchetti e l’onnipresente Lawal. Le distanze non vengono comunque ridotte, Stimac prende in mano i suoi e allunga sul +25. Sul finale di periodo si unisce alla festa bianconera anche Weems, autore dei 4 punti finali che rispondono alla tripla di D’Ercole (73-47).
L’ultima frazione non può che essere una passerella per il Besiktas. Dalle mani di Roll arriva il +30, mentre dall’estro di Karaman il massimo vantaggio di +35. Stipcevic sveglia i suoi con il mini-parziale di 0-7, Monaldi e Sacchetti si accodano, riuscendo perlomeno a ridurre sulle 25 lunghezze di differenza. Ma in pieno garbage time ci pensano Edge e Karaman ad accendere sul finale la gara, con la quota 100 raggiunta proprio all’ultimo possesso (100-70).

SVOLTA DELLA PARTITA
I vari parziali del secondo quarto hanno determinato in modo quasi definitivo una spaccatura nella partita: prima il +11 poi sul finale il +15. Il terzo quarto poi ha chiuso la questione quando la partita era molto probabilmente già andata.

MIGLIORI IN CAMPO

Roll 18 punti – 5 rimbalzi – 6 assist – 1 rubata – 23 valutazione
Sacchetti 11 punti – 4 rimbalzi – 2 assist – 1 rubata – 14 valutazione (menzione anche per Lawal)

PEGGIORI IN CAMPO

Johnson-Odom 4 punti – 1/5 al tiro – 3 palle perse – -1 valutazione

TABELLINI

BESIKTAS SOMPO JAPAN: Guler 0, Clark 8, Edge 7, Veyseloglu 10, Stimac 11, Thompson 7, Roll 18, Sanli 8, Strawberry 6, Sipahi 4, Weems 7, Karaman 14
BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Johnson-Odom 4, Bell 5, Lacey 2, Devecchi 0, D’Ercole 6, Sacchetti 11, Lydeka 5, Savanovic 4, Stipcevic 13, Lawal 16, Monaldi 4, Ebeling n.e.

foto in evidenza: courtesy of BESIKTAS EAGLES Twitter Account

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.