Biella cala il tris di vittorie in casa. Battuta un Siena sottotono

Home Serie A2 Recap

EUROTREND BIELLA – SOUNDREEF SIENA 75-57

(17-19; 21-14; 18-13; 19-11)

Quella che si prospettava come il big match di giornata, si è rivelata una partita tutt’altro che spettacolare, caratterizzata da scarse percentuali dall’arco (6/25 combinato per le due squadre), con Biella che ha sfruttato la scarsa vena di un Ebanks irriconoscibile, ben imbrigliato dall’aggressività difensiva diventata ormai marchio di fabbrica di questa Eurotrend. Da rimarcare la partita di un Tessitori sempre più consistente sotto canestro. Per Siena come detto pesano negativamente lo scarso di apporto di Ebanks (4/14 al tiro con 3 palle perse), e il 2/12 dall’arco di squadra.

24 punti per Jazzmarr Ferguson

Inizio gara contrassegnato da una lunga pausa di quasi 20 minuti a causa di un mal funzionamento dei cronometri del Biella Forum. Alla ripresa Siena sembra decisamente più pronta, soprattutto a sfruttare il vantaggio in termini di chili e centimetri in quasi tutti gli accoppiamenti, con Ebanks che si trova spesso spalle a canestro contro Ferguson, avendo vita facile nel depositare a canestro. Anche Simonovic ha subito un buon impatto sotto canestro per i senesi, mentre Biella oltre a Ferguson (9 punti in avvio) e Tessitori, trova scarso contributo realizzativo dagli altri giocatori. Il primo quarto termina 17-19. La partita continua sul filo dell’equilibrio, e un tonico Tessitori riporta in vantaggio l’Eurotrend con la tripla del 24-23 che dà il via a un parziale biellese di 13-4 (con Ebanks in panchina per quasi tutto il secondo periodo), che costringe Mecacci al time out dopo il secondo canestro consecutivo di Uglietti sul 34-27, con 3.30 sul cronometro. Il primo tempo si chiude con la tripla di Turner (il migliore dei suoi) sulla sirena: 38-33. Al rientro in campo Tessitori con 3 canestri e un assist è l’anima di Biella, ma è in fase difensiva che l’Eurotrend è deficitaria in questo momento del match, raggiungendo presto il bonus falli, consentendo a Siena di restare a contatto grazie ai frequenti viaggi in lunetta. Biella grazie a Ferguson raggiunge la doppia cifra di vantaggio e sbaglia in più occasioni  il canestro della fuga; Siena passa 6′ senza segnare dal campo, prima che Borsato interrompa il digiuno col canestro dalla media. Ferguson fissa il 56-46 alla terza sirena. Le squadre continuano a litigare col ferro, col solo Saccaggi che muove la retina, prima che un antisportivo su palla persa spedisca uno spento Ebanks in panca col quarto fallo. In un match a così basso punteggio la tripla di Chiarastella per il +12 al 5′ rischia di essere il canestro spacca partita: infatti Siena accusa il colpo e tranne un canestro dall’arco di Turner, non preoccupa la squadra di Carrea che con un Ferguson in versione “one man show” mette in ghiaccio la partita. L’Eurotrend batte la Suondreef per 75-57.

 

EUROTREND BIELLA: Ferguson 24; Tessitori 17; Bowers 8; Wheatle 4; Uglietti 8; Sgobba 2; Chiarastella 7; Pollone L. 0; Rateino 2; Danna 0; Pollone M. 0; Ambrosetti 3. Coach Michele Carrea

T2 (24/47) T3 (5/14) TL (12/20) Rimbalzi 40 (Uglietti 8)  Assist 10 (Ferguson 4)

SOUNDREEF SIENA: Borsato 2; Ebanks 14; Turner 16; Casella ne; Simonovic 8; Ceccarelli ne; Saccaggi 10; Sandri 5; Cepic ne; Masciarelli 0; Vildera 2; Lestini 0. Coach Matteo Mecacci.

T2 (20/41) T3 (2/12) TL (11/17) Rimbalzi  30 (Sandri 6)  Assist 5

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.