Bob Myers ha spiegato le intenzioni dei Golden State Warriors per la trade deadline

Home NBA News

I Golden State Warriors sono una delle squadre che dovranno agguantare i Playoff ad Ovest, con qualche chance di risalire la classifica nella seconda parte di stagione: i Dubs sono attualmente noni ad Ovest con un record di 19-18, ma a sole 3 gare dal quinto posto. Un modo per rendere la squadra più competitiva di quanto non lo sia stata nei primi mesi di questa stagione potrebbe essere qualche scambio entro la trade deadline del 25 marzo.

Parlando al programma radiofonico “Steiny, Guru & Dibs”, il presidente degli Warriors, Bob Myers, non ha infatti per nulla escluso qualche mossa di mercato, anzi: ha dichiarato proprio che Golden State probabilmente sarà più disposta ad ascoltare offerte rispetto agli anni passati, quando la franchigia dominava la NBA.

Bisogna bilanciare tra ciò che ha senso per ora e ciò che non comprometta il futuro. Quello di cui possiamo beneficiare quest’anno e l’anno prossimo. Saremo aggressivi sul mercato, ci guarderemo intorno. Ci sono stati anni in cui avevamo il miglior record NBA ed eravamo piuttosto tranquilli alla trade deadline, non facevamo molto. Penso che quest’anno saremo più disponibili a fare chiamate e ascoltare le offerte di quanto siamo stati in passato.

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.