Botta e risposta infuocato tra LaVar Ball e Charles Barkley

NBA News

USP NCAA BASKETBALL: WASHINGTON STATE AT UCLA S BKC USA CA

Sono mesi che la storia dei fratelli Ball, Lonzo, LiAngelo e LaMelo in ordine di età, è divenuta di dominio pubblico in ambito cestistico creando crescente euforia, con tutti e tre promessi a UCLA e probabilmente, almeno nei casi di Lonzo e LaMelo, alla NBA. Al fianco dei tre prospetti, due dei quali ancora alla high school e col solo Lonzo in procinto di rendersi eleggibile al Draft, si è finora sempre stagliata la figura del padre: LaVar Ball, il quale ha difeso a spada tratta i propri figli, spesso esaltandoli oltre ogni immaginazione.

La settimana scorsa LaVar ha paragonato un potenziale brand intorno a Lonzo Ball a quello che ha costruito Michael Jordan con la Jordan, precedentemente aveva previsto che diventerà più forte del due volte MVP Stephen Curry e che sarà prima scelta assoluta al prossimo Draft. Queste “sparate” del padre dei Ball hanno infastidito diversi addetti ai lavori, che non ritengono opportuno che i tre ragazzi, ancora molto acerbi, vengano sottoposti a tutta questa pressione. Stavolta LaVar ha trovato pane per i propri denti, con la polemica che è arrivata a coinvolgere anche Charles Barkley. Sir Charles ha infatti commentato le dichiarazioni di LaVar Ball dicendo:

Solo perché spari s*******e, non vuol dire che queste diventino la verità. Lonzo sarà meglio di Stephen Curry? Questo è quello che ha detto. Stephen Curry ha vinto due MVP, è davvero forte. Lasciate che dica una cosa. Fa ancora parte della c***o di AAU [Association of American Univerities, ndr]. Non puoi dire che un ragazzo che ha giocato 30 partite al college diventerà migliore di Steph Curry. Capisco l’essere fieri del proprio figlio, ma oltre un certo limite diventa stupidità.

La risposta di LaVar, esuberante come suo solito, non si è fatta attendere. Durante un programma su Fox Sports l’ex giocatore di Washington State e Cal State Los Angeles (squadre NCAA in cui militò da giovane) ha replicato immediatamente a quanto detto da Barkley:

Se Charles pensasse come me, forse avrebbe vinto un anello. Lui dice che a volte, quando qualcuno dice qualcosa senza pensare, è stupido. Sapete una cosa? Anche lui sta parlando a vanvera. Tutti hanno un’opinione su come vanno le cose… Io conosco i miei figli. So quanto lavorino per migliorarsi. Non è uno sport di 1vs1, ma se lo fosse io sceglierei sempre il ragazzo più alto, più veloce e più forte.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.