Bradley Beal titolare all’All Star Game ma con numeri pressoché identici a quelli dell’anno scorso

Home NBA News

Lo strano caso di Bradley Beal, passato dall’essere uno snobbato dell’All Star Game 2020 al venire scelto come titolare, oltre che giocatore più votato nel backcourt della Eastern Conference, per l’All Star Game 2021. Il tutto sostanzialmente con le stesse medie.

Perché se è vero che Beal sta segnando un paio di punti di media in più, da 30.5 a 32.8, è anche passato dai 6.1 assist a partita di un anno fa ai 4.7 attuali. Tira col 47% dal campo contro il 45% dell’anno scorso, ma è sceso dal 35 al 34% scarso da tre punti. Differenze marginali, che però lo hanno portato alla terza convocazione della carriera per l’All Star Game.

Perché, forse, nulla è più importante della visibilità sui social data ai giocatori quando si tratta di scegliere o meno uno di loro per l’All Star Game. Un anno fa la stella degli Washington Wizards ne aveva ben poca, mentre oggi la situazione è quasi opposta, nonostante la sua squadra ora sia 9-17, il 34% di vittorie, contro il 37% della scorsa stagione pre-All Star Game.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.