Brescia la risolve con un finale di grande durezza mentale, battuto il Cedevita Ljubljana

Coppe Europee Eurocup

Basket Brescia Leonessa – Cedevita Olimpija Ljubljana 78-71

(19-27; 20-19; 16-11; 23-14)

E’ una Brescia che sa soffrire, ma che nel momento di difficoltà tira fuori gli attributi, e trova il secondo successo in Eurocup contro una agguerrita Cedevita Ljubljana: la compagine slava mette in difficoltà i biancoblu per tutto il primo tempo, poi inizia la rimonta che porta a decidere l’esito della gara all’ultimo quarto, poi ci pensa Lansdowne a ergersi trascinatore e a chiudere il conto con i canestri cruciali.

Dopo un paio di minuti contratti da parte di entrambe le formazioni, la retina comincia a smuoversi e le squadre a sciogliersi nel gioco: Blazic attacca forte il ferro per i suoi, mentre la Leonessa distribuisce bene gli attacchi tra i giocatori per il 10-9 a metà frazione; l’attacco biancoblu stenta a decollare e coach Esposito chiama timeout. Oltre a Blazic, si iscrive alla partita Simonovic che allunga il vantaggio sloveno: Sacchetti prova a limitare le offensive avversarie, ma la maggior reattività degli uomini di Rimac vale il 19-27 al termine del primo quarto. Gli ospiti dimostrano grande cinismo nel punire le disattenzioni difensive di Brescia, che comincia a perdere terreno e confidenza con il canestro; il +13 costruito e il controllo sulla partita da parte della compagine slava spingono nuovamente Esposito al timeout (27-40). Nel momento in cui la Leonessa costringe gli avversari alle soluzioni individuali, la difesa di Horton e i canestri di Sacchetti risollevano le sorti biancoblu e all’intervallo il punteggio recita 39-46.

Alla ripresa del gioco, Brescia prova a riavvicinarsi con Abass e la visione di gioco di Vitali: Miller-Mcintyre prova a respingere gli assalti dei padroni di casa con le sue penetrazioni, poi l’insistenza con il tiro da fuori toglie ritmo agli uomini di Esposito che non riescono a smuovere il gap ridotto (53-57). Warner torna a smuovere la retina per i biancoblu e lascia all’ultimo periodo l’esito dei giochi sul 55-57. E’ un testa a testa senza resa nell’ultimo quarto, con la tensione che cresce con il passare dei minuti e la partita che ancora non si sblocca e si arriva agli ultimi 2′ con il punteggio sul 71 pari: Cain prima fa 1/2 poi stoppa Blazic in penetrazione e Lansdowne dall’altro lato scrive il +3; Simonovic sbaglia due volte per il pari, poi gli errori di Boatright e Miller-Mcintyre salvano la Leonessa dal pareggio. Vitali dalla lunetta non sbaglia, poi un’infrazione di 5 secondi regala un prezioso pallone che Lansdowne converte nel canestro partita del 78-71 finale.

 

BRESCIA: Zerini, Warner 7, Abass 15, Cain 10, Vitali 9, Laquintana 2, Lansdowne 16, Naoni ne, Guariglia, Horton 9, Moss, Sacchetti 10

CEDEVITA: Kruslin 2, Boatright 9, Krampelj ne, Hopkins 10, Muric, Mulalic ne, Miller-Mcintyre 21, Blazic 18, Stipanovic 2, Simonovic 7, Zirbes 2

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.