vince hunter virtus bologna

Brescia-Virtus Bologna, le pagelle: Hunter e Teodosic trascinatori, a Brescia non basta Chery

Home Pagelle Serie A

GERMANI BASKET BRESCIA

CLINE 5,5: alcune buone giocate nel secondo tempo, soprattutto in difesa dopo un primo tempo, però, molto insufficiente senza mai riuscire a trovare gli spazi giusti dove infilarsi

VITALI 6,5: sbaglia il canestro della vittoria ma prima sono anche suoi i canestri importanti soprattutto nei momenti dove l’attacco bresciano trovava pochi sbocchi

PARRILLO n.e.

CHERY 7: una continua spina nel fianco per la difesa della Virtus, con penetrazioni, canestri dalla lunga distanza (6/8) e tanta vivacità in campo. Trascinatore di Brescia dall’inizio fino alla fine. Nel finale si perde Markovic in difesa e nell’ultimo possesso lascia a Vitali l’incombenza del tiro della vittoria; due “micro” errori che non cancellano l’ottima prova

BORTOLANI s.v.: 5 minuti, due tiri presi e nient’altro

RISTIC 4,5: abulico in attacco, in ritardo in difesa. Subito tre falli nel primo tempo che ne condizionano la partita; in continua difficoltà con tutti e tre i lunghi della Segafredo. Serata da dimenticare

CRAWFORD 5,5: buona prova nel primo tempo, spaesato nel secondo quando sbaglia tiri anche aperti prima di addormentarsi in contropiede (stoppato da Alibegovic) e accontentarsi dell’appoggio nel concitato finale (stoppato da Hunter). Brutta prova al tiro (4/13 dal campo) e poco presente anche in difesa

BURNS 6,5: alterna buone cose a scelte sbagliate ma in fin dei conti è l’unico che tiene a galla Brescia sotto al ferro. Chiude con 13+8

KALINOSKI 6: buone cose in attacco, arriva doppia cifra ma qualche giro a vuoto in difesa ne condizionano la prestazione

MOSS 5,5: parte in quintetto, poi ha il compito di fermare Teodosic e nel primo tempo non riesce nell’impresa. Aggiusta il tiro nel secondo tempo, senza però essere utile alla causa nella metacampo offensiva

SACCHETTI 6: partita di sacrificio e tanta generosità, come suo solito fare. Non si vede tanto in attacco (solo due conclusioni tentate) ma difensivamente ci mette sempre l’anima. Anche 8 assist

ANCELLOTTI 5: con i problemi di falli di Ristici, coach Esposito lo butta nella mischia con scarsi risultati

All. ESPOSITO 6: la prepara bene, cercando di colpire la Virtus in area grazia alla fisicità dei suoi esterni. In difesa, però, i suoi soffrono per lunghi tratti il pick and roll centrale della Segafredo che fa molto male a Brescia

 

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

TESSITORI 5,5: buon inizio, poi si perde man mano fino ad arrivare allo 0/4 ai liberi che in caso di sconfitta sarebbe pesato non poco

ABASS 6: non in serata al tiro, si sbatte in difesa soprattutto nell’ultima azione dove toglie manovra di gioco a Chery per l’ultimo tiro. Suo il tiro libero della vittoria per salvare una serata da ex non entusiasmante

PAJOLA 6: solo un infortunio lo toglie dal campo, dopo una partita fatta di grinta e generosità per il giovane play. Palle recuperate, gestione e difesa (soprattutto su Chery)

ALIBEGOVIC 6,5: nel primo tempo si vede solo per una tripla sul -8 dei suoi, poi sale di colpi nel secondo tempo in attacco, con canestri pesanti ed in difesa dove prima stoppa Crawford in contropiede e poi chiude bene l’area negli ultimi possessi di Brescia

MARKOVIC 6,5: pochi canestri ma due punti pesanti nel finale dove si fa trovare pronto dopo un bel taglio verso canestro. Per il resto sono 5 rimbalzi e 5 assist in una partita controllata senza troppo strafare

RICCI 5: subito problemi di falli, non riesce a scrollarsi addosso gli errori iniziale e alla fine rimane a secco, sbagliando anche cose, per lui, abbastanza semplici

ADAMS 4,5: solo otto minuti in campo, quanto basta per far arrabbiare Djordjevic facendolo accomodare in panchina

HUNTER 7,5: il migliore, decisivo nel finale dopo aver segnato tanto nel secondo tempo mettendo in difficoltà i lunghi avversari. Stoppata nel penultimo possesso di Brescia, dopo un gioco da tre punti che aveva fatto rientrare la Virtus. 14 punti essenziali in 18′ di utilizzo

WEEMS 7: il solito servizio alla squadra, una doppia doppia da 10 punti e 10 rimbalzi senza neanche accorgersene. Una chiave nell’economia offensiva e difensiva di Djordjevic, nonostante qualche palla persa

NIKOLIC n.e.

TEODOSIC 7: 3/11 da tre punti ma il resto è sotto gli occhi di tutti. Non trema quando la Virtus scivola sul -8 e negli ultimi minuti riesce a trovare i compagni piuttosto che mettersi in proprio forzando la conclusione. Solo scelte giuste nel finale, con anche 7 assist

GAMBLE 6,5: si vede poco ma in pochi minuti appare in palla, subisce tanti falli e in lunetta è quasi preciso per i suoi standard (4/7 dalla lunetta)

All. DJORDJEVIC 7: bravo a ruotare i suoi giocatori, soprattutto nel reparto lunghi. La Virtus alterna buone cose ad errori banali ma la concentrazione non manca fino alla sirena finale. Prova grintosa e di carattere dei suoi

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.