Brilla una straordinaria Grecia nell’esordio con il Montenegro

Home Nazionali World Cup 2019

GRECIA – MONTENEGRO 85-60
(17-9/25-7/21-22/22-22)

Tutto secondo i pronostici per la Grecia che esce vittoriosa da . Niente da fare per Montenegro, cugini sconfitti da manifesta superiorità. Nella serata nì di Giannis Antetokounmpo è protagonista il gioco corale della squadra, che alterna leader e chiavi di gioco a seconda dell’atteggiamento avversario.

E’ la Grecia la prima a rompere il ghiaccio, forte della presenza di Calathes e di un Giannis solo inizialmente molto macchinoso nei possessi. I montenegrini, dal canto loro, fanno molta fatica a trovare continuità e per parecchi minuti si affidano solamente al talento di Vucevic. Le rotazioni con Sloukas e Printezis permettono la doppia cifra di vantaggio ellenico, solo momentaneo prima dell’accorciata di Popovic (17-9). I greci ingranano le marce mentre gli avversari sprecano tanti possessi; l’apporto delle seconde linee permette di volare al +15 senza problemi, mentre Calathes mostra al mondo tutte le sue qualità balistiche. Il periodaccio montenegrino continua per svariati minuti, gli avversari ringraziano e alla pausa lunga lo score dice +24 facile per gli uomini di coach Skourtopoulos (42-16).
Al ritorno in campo il Montenegro sembra rivitalizzato e riesce a sbloccarsi anche dalla lunga ma il vantaggio greco è troppo ampio, così come anche la sicurezza del grande vantaggio.  Sorprendentemente però le quasi trenta lunghezze vengono spazzate dai guizzi di Popovic, simbolo della grande energia messa in campo dai giallorossi. Bourousis prima e Sloukas poi prendono le redini della squadra dettando i tempi per evitare sorprese; il lavoro difesa-attacco greco è decisivo e la distanza diventa pian piano incolmabile per Vucevic e compagni (63-38). L’ultimo quarto è solo una formalità, con i greci indomabili offensivamente grazie all’intensità messa in campo da Printezis e soprattutto un super Papagiannis. Il vantaggio non lascia i 25 punti di differenza mentre le squadre sono ormai coinvolte nel garbage time. La sirena sancisce la fine lieta per la Grecia (85-60).

GRECIA: Printezis 16 – Papagiannis 15 (+9 rim) – Bourousis 12

MONTENEGRO: Vucevic 12 – Popovic 11 – Ivanovic/Bjelica 9

fonte foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.