Brindisi batte il Darussafaka e conquista i playoff di Champions League

Coppe Europee Champions League Home

DARUSSAFAKA TEKFEN-HAPPY CASA BRINDISI= 83-87

(27-19; 13-20; 23-18; 20-30)

Brindisi batte il Darussafaka e conquista per la prima volta i playoffs di Champions League. Partita dai mille volta quella portata a casa dagli uomini di Frank Vitucci: i turchi vanno per due volte in largo vantaggio, facendosi sempre rimontare, perdendo una partita che sembrava già vinta. Dall’altra parte, Brindisi è stata brava a credere nella rimonta e a trovare nel solito Harrison l’arma letale per portare a casa vittoria e qualificazione. Per lui 24 punti, mentre per i turchi l’ultimo ad arrendersi è Andrews, che chiude con 28 punti e 6/9 dall’arco.

Partenza molto equilibrata nei primi minuti di gara. I turchi tentano il primo allungo a metà primo quarto con uno straordinario inizio di Magette (10 punti con il 100% al tiro), ma Brindisi non ci sta e risponde con Willis (2/3 da tre), che sembra essere tornato ai livelli di inizio stagione. Al 6′ minuto tegola per i pugliesi, che perdono Darius Thompson, reo di aver commesso già 3 falli in questi primi minuti di gara. Il Darussafaka allunga addirittura fino al 27-15 con la tripla di Andrews, prima del 4-0 brindisino che riporta lo svantaggio sotto la doppia cifra, 27-19.

La tripla di Ozdemiroglu apre la seconda frazione alimentando il vantaggio del Darussafaka. Da questo momento la partita cambia: Brindisi si conferma squadra mai doma e realizza un parziale di 17 a 2 grazie all’ottimo apporto della panchina su entrambe le metà campo e grazie alle triple di Harrison e Bell che la portano incredibilmente in vantaggio per la prima volta in questa partita al 7′. Un’ingenuità  di Harrison regala tre tiri liberi ad Ozdemiroglu nell’ultimo secondo di quarto, concluso sul 40-39 per i turchi.

Al rientro dagli spogliatoi è botta e risposta tra le due squadre. Thompson torna in campo dopo un quarto e mezzo realizzando subito 4 punti di fila, mentre per i turchi sale in cattedra Jerrett che fa sentire la sua fisicità sotto le plance, riallungando addirittura sul +11 con una tripla di Andrews e un parziale di 9 a 0. Brindisi soffre la fisicità degli avversari ma prova darsi una scossa con il gioco da tre punti di Thompson e con i 4 punti consecutivi di Udom. I due tiri liberi di Harrison chiudono il terzo quarto sul 63-57 per il Darussafaka.

Ad inizio ultimo quarto uno scatenato Udom realizza due triple consecutive che riavvicinano Brindisi sul -2. Il Darussafaka prova a ributtare indietro i tentativi di riavvicinamento brindisini con Ozdemiroglu e Magette, ma uno straordinario gioco da 4 punti di Zanelli e una tripla di Harrison capovolgono nuovamente l’inerzia della gara, riportando Brindisi in vantaggio sul 72-75 al 6′. Il solito Andrews riavvicina i turchi con due triple consecutive, ma Harrison e Willis rispediscono al mittente gli attacchi turchi chiudendo la partita sull’83-87.

Darussafaka Tefken: Buford 10, Jerrett 16, Magette 10, Ozdemiroglu 14, Veyseloglu 0, Akyuz n.e., Andrews 28, Demir 3, Dogan 0, Kosut 0, Luther 2, Sav 0

Happy Casa Brindisi: Harrison 24, Perkins 4, Krubally 10, Thompson 11, Bell 5, Udom 10, Zanelli 11, Gaspardo 2, Visconti n.e., Willis 10, Cattapan n.e., Guido n.e.

 

Foto: Basketball Champions League

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.