Brindisi è di un altro pianeta: Fortitudo annientata, Banks e soci in finale

Home Serie A Recap

HAPPY CASA BRINDISI 78 – POMPEA FORTITUDO BOLOGNA 53

(23-12, 22-12, 19-13, 14-16)

Tutto troppo facile per Brindisi che accede meritatamente all’ultimo atto delle Final Eight battendo una Fortitudo Bologna con le gambe imballate dalla gara del giorno precedente. La Happy Casa gioca sulle ali dell’entusiasmo fin dall’inizio, mettendo ben presto alle corde la Pompea che di fatto non entra mai in partita, senza riuscire a opporre una resistenza credibile. Troppo alto il ritmo imposto fin dall’avvio di gara dai pugliesi che stravincono proponendo un gioco spettacolare e basato sull’attacco, per certi versi l’opposto dell’altra finalista, la Reyer Venezia. 

CRONACA

7-0 in due minuti e timeout immediato per la Fortitudo che prova a scuotersi con un paio di attacchi pazienti, dall’altra parte però Martin e soprattutto Brown banchettano nel pitturato e Brindisi sale sul +10 (18-8) a 2’ dalla prima sirena. Coach Martino prova anche la carta della zona dispari ma Banks la buca subito chiudendo sul 23-12 un quarto inaugurale a forti tinte pugliesi. Cambia poco nel secondo periodo: il solito Banks e Zanelli spingono in alto l’Happy Casa che scappa per davvero, doppiando gli avversari sul 32-16 a 7’ dall’intervallo. A tratti non c’è partita, anche perché l’Aquila non fa mai centro dall’arco (0/8 dopo 20′) e la truppa di Vitucci va a velocità doppia su entrambe le metà del campo, ottenendo un meritato +21 a metà gara (45-24).

Solo una squadra in campo anche nella terza frazione: Brown gioca mezzo metro più in alto di tutti gli altri, la Fortitudo è irriconoscibile e sprofonda a -33 dopo 4′ dal ritorno in campo. Bologna rosicchia qualcosa e chiude il quarto sul -27 ma di fatto la gara va in archivio con largo anticipo, visto che l’ultimo periodo è di pura accademia.

TABELLINI

Brindisi: Banks 11, Brown 18, Martin 8, Sutton 6, Zanelli 7, Guido, Gaspardo 9, Campogrande 3, Thompson 10, Cattapan, Stone 6, Ikangi. Coach: Vitucci.

Fortitudo: Robertson 4, Aradori 4, Cinciarini 10, Mancinelli 4, Dellosto, Leunen 4, Sims 10, Fantinelli 6, Daniel 7, Stipcevic 4. Coach: Martino.

STATISTICHE COMPLETE

PHOTO GALLERY

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.