Brindisi non si arrende mai, ma a vincere al Palapentassuglia è Milano

Home Serie A Recap

New Basket Brindisi 74-77 Olimpia Milano

(16-14; 18-18; 15-24; 25-21)

 

Partita dalle mille e più emozioni quella che vede contrapporsi Brindisi e Milano. Tutto si gioca a suon di parziali e contro-parziali, con Milano che in più occasioni prova a scappare ma viene sempre ripresa dai padroni di casa. Alla lunga la vince il maggiore talento meneghino: l’Olimpia consolida il quarto posto e si avvicina a Brescia, che dovrà giocarsela domani.

La partita comincia all’insegna dell’equilibrio, senza che nessuna delle squadre riesca ad imporsi del tutto. Milano parte con più concentrazione, ma Brindisi difende meglio e dopo 7 minuti si trova sul 13-9. Nedovic risponde a Martin e al suo gioco da tre punti per il 14-14, ma a chiudere davanti è Brindisi grazie a Sutton: si chiude la prima frazione sul 16-14.
Il secondo quarto è tutto da vivere. Si parte con un parziale considerevole meneghino: sulle ali di Sykes e di Scola, l’Olimpia mette a segno un 15-1 con cui si porta sul 17-29. Brindisi non riesce a giocare, perdendo troppi palloni e senza reggere in difesa, ma proprio quando la gara sembra indirizzarsi arriva la reazione. In meno di 4 minuti, Campogrande e Gaspardo guidano i padroni di casa al contro-parziale di 19-3, che si conclude con la tripla di quest’ultimo che sancisce il 34-32 con cui il primo tempo si chiude.

L’entusiasmo brindisino sopravvive all’intervallo, così come la totale confusione milanese, almeno inizialmente. L’Olimpia fatica a segnare, ma riesce comunque a tornare avanti grazie a 5 punti di Sykes (36-37). Il problema principale per gli ospiti rimangono i continui rimbalzi offensivi, che garantiscono 2/3 possibilità ad ogni azione all’Happy Casa, mentre a Brindisi manca la percentuale da oltre l’arco necessaria per l’allungo definitivo. Burns e Biligha garantiscono la fisicità con cui Milano torna a +10 (44-54), ma Brindisi non si lascia mai deprimere: il terzo quarto termina 49-56, con un Banks che prova lentamente a riprendersi nel corso di una gara insufficiente.
Zanelli riporta Brindisi a -6 (52-58) all’inizio dell’ultima frazione. Sykes e soprattutto Rodriguez, tuttavia, cercano di chiudere i conti il prima possibile: grazie alle prodezze dello spagnolo, l’Olimpia si trova a +9 (56-65) a 6 minuti dalla fine. Milano comincia quindi a sbagliare fin troppo da oltre l’arco, e Brindisi ne approfitta per ricucire lo strappo possesso dopo possesso: si arriva a poco più di un minuto dalla fine con Brown che sigla il -1 (69-70). Tarczewski segna il gioco da tre punti del nuovo +4, subito annullato da Stone. Brindisi si affida quindi alla sorte dei tiri liberi, ma un Rodriguez glaciale fa 4/4 chiudendo la gara. Termina 74-77.

New Basket Brindisi: Stone 21, Banks 17, Martin 7, Zanelli 3, Brown 7, Gaspardo 9, Thompson 2, Sutton 5, Campogrande 3.

Olimpia Milano: Cinciarini 3, Micov 3, Sykes 17, Rodriguez 13, Tarczewski 16, Della Valle 0, Nedovic 14, Scola 8, Biligha 0, Burns 3.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.