Brindisi stordisce Capo: ancora una sconfitta per la Betaland

Home Serie A Recap

 (21-20, 35-44, 56-64, 74-77)

Clima caldo al Palafantozzi e non per il sole ridente di questo 6 dicembre. L’Orlandina non riesce a contrastare i rivali di Brindisi e soccombe alla prova strabiliante di Banks, che con 27 punti ha trascinato l’Enel verso una vittoria non semplice.

La gara parte fra grinta e spettacolo. L’Orlandina ritrova un Bowers in piena forma (6 punti e tanto entusiasmo) e un Oriakhi con tanta voglia di dare spettacolo (6 punti anche per lui), ma Brindisi non è da meno. L’avvicendarsi di schiacciate, prima di Gagic e subito dopo del lungo biancazzurro a poco meno di 5 minuti dalla fine, incarnano a pieno lo spirito di questo primo quarto.

Il rientro sul parquet è ritardato da una spiacevole caduta per l’arbitro Biggi. La Betaland agguerrita in difesa non riesce a compensare con l’attacco, pessimo, dei primi minuti di gioco. Le due squadre restano a una manciata di punti di distanza. Mancano ai biancazzurri i punti di Jasaitis, creatore di belle opportunità di tiro mai risolte in punti. Il cecchino lituano ha forse perso lo smalto delle prime giornate? Forse no, il bel tiro dalla media sulla sirena dà qualche speranza ai tifosi orlandini di averlo ritrovato.

image(4)Al rientro dall’intervallo lungo Perl porta i siciliani sul -5, la stoppata di Gagic e la tripla Kadji danno sicurezza ai brindisini, ma Oriakhi e Ilievski permettono all’Orlandina di ritornare sul -1. Non basta, però, ad arginare l’Enel, che trascinata da Banks (20 punti) e Gagic (15), si riporta trnquillamente sul +11. L’Orlandina sembra non avere nemmeno più voglia di giocare, a 11 minuti di gioco dalla fine, sembra essersi già arresa.

image(5)Gli ultimi minuti di gioco vedono protagonista la difesa agguerrita di Nicevic, che insieme ad una ritrovata voglia di vittoria riportano l’Orlandina sul -3. Il tiro sbagliato di Banks e la tripla di Jasaitis segnano il pareggio e fanno esultare il Palafantozzi. And one di Laquintana e arriva il sorpasso biancazzurro. Ultimi minuti al cardiopalma. La tripla di Metreveli del +3 e in risposta i due punti di Banks.  Altri due punti da sotto di Jasaitis e il solito Banks da tre che riporta la situazione in parità ad 1 un minuto e 55 dalla fine e firma il +2,  costringendo coach Griccioli al time out. L’errore di Metreveli a 20 secondi dalla fine e i due liberi di Cournooh messi a segno con più di un pizzico di fortuna, il libero sbagliato da Ilievski e infine la tripla mancata di Jasaitis segnano la fine della partita, portata a casa dalla Enel Brindisi.

Betaland Capo d’Orlando
Galipò ne, Stojanovic 2, Ihring ne, Basile 0, Ilievski 6, Laquintana 11, Perl 6, Nicevic 2, Jasaitis 17, Bowers 10, Metreveli 6, Oriakhi 14

Assist: 18 (Ilievski – Laquintana 4)

Rimbalzi:  36 (Oriakhi 8)

Enel Brindisi

Banks 27, Cournooh11, Harris 1, Cardillo 4, Milosevic 4, Gagic 17, De Gennaro ne , Zerini 3, Marzaioli ne, Kadji 10

Assist: 13 (Banks 6)

Rimbalzi: 38 (Gagic 11)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.