jasikevicius

Brivido nel finale per il Barcellona: lo Zenit reagisce troppo tardi

Coppe Europee Eurolega Home

Barcellona – Zenit St. Pietroburgo 85-81

(16-14; 28-19; 25-17; 12-24; 16-31)

I primi minuti della gara sono molto equilibrati, fino a quando sul risultato di 6 a 6 i padroni di casa provano a prendere il largo. I canestri di Higgins e Oriola valgono il +6, ma con un parziale di 0-8, innescato dalle triple di Baron e Ponitka, lo Zenit si porta in vantaggio. Due canestri dall’arco di Kuric alimentano un contro-parziale di 9 a 2 in favore dei blaugrana.
Sul punteggio di 27-21 il Barcellona trova il massimo vantaggio fino al +11 dopo il canestro di Mirotic e, nonostante le triple di Pangos e Baron, all’intervallo le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 44 a 33.

Nel terzo quarto il Barcellona costruisce subito un parziale di 9-0 che vale il +19 dopo appena tre minuti di gioco. Rivers e Hollis provano a ridurre il gap con due canestri dall’arco, ma grazie ai molti viaggi in lunetta i padroni di casa mantengono un sostanzioso vantaggio, confermando il +18 sul risultato di 65 a 47. Lo Zenit prova un ultimo assalto con un parziale di 1-10 alimentato da una tripla di Fridzon.  Jasikevicius interrompe subito la striscia avversaria chiamando un timeout: Davies e Higgins interrompono il digiuno dei blaugrana, ma due triple di Zubkov valgono il -8.

Quando mancano poco meno di due minuti dal termine Davies sale in cattedra e fissa il risultato sul 79-68 e, nonostante l’ultimo assalto dello Zenit, che realizza 8 punti consecutivi, il Barcellona vince la gara.

 

Tabellini

Barcellona: Davies 18, Kuric 16, Higgins e Mirotic 16
Zenit: Gudaitis 15, Zubkov 15, Pangos 13

 

Le statistiche complete le potete trovare qui.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.