Brutta prova dell’Italbasket in Olanda, ok solo l’esordio di Mannion

Nazionali World Cup 2019
OLANDA 81 – ITALIA 66
( 19-15; 19-15; 20-19; 23-17)
Prova spenta e senza carattere quella dell’Italbasket in terra olandese, soprattutto da parte dei veterani. Entrambe le formazioni erano già qualificate alla fase successiva ma gli Azzurri perdono l’occasione di accedervi con 2 punti in più nelle tasche. Una prova che deve far riflettere e può generare critiche costruttive per un gruppo che sta crescendo ma deve ancora trovare quella continuità necessaria, pur essendo orfana di pedine fondamentali. Nota positiva sul frizzante esordio di Nico Mannion in maglia azzurra: impatto energico e deciso del giovane che mette a referto 9 punti in 30′.
LA PARTITA – Schaftenaar mette subito in campo tanta intensità. Arriva la risposta di Abass ma l’impatto di De Jong sulla partita è determinante (+8 Olanda). Burns limita i danni con una tripla, nonostante Kloof segni il 18-7. L’esordio di Mannion regala 2 punti nelle casse degli Azzurri che poi accorciano ancora con Tessitori nel pitturato. Il primo quarto si chiude 19-15. Gli uomini di Sacchetti si caricano subito di tanti falli che regalano ai padroni di casa i numerosi viaggi in lunetta che riallargano il divario. Le triple di Vitali M. e Burns sono l’ossigeno degli Azzurri, per il nuovo -7. Schaftenaar e De Jong respingono qualsiasi tentativo di rimonta dell’Italbasket, portandosi anche sul +12. È Mannion a sbloccare i suoi: la sua tripla apre il parziale di 0-8, firmato insieme a Filloy e Abass, valido per il -4. Sul finale di secondo quarto, Kloof inventa due magie che decretato il 38-30.
Fonte: FIBA
Nella ripresa ottimo impatto di Abass che riporta i suoi a -4. Tra le fila degli olandesi, si mettono in mostra Slagter e Franke che non permettono agli ospiti di equilibrare ulteriormente il punteggio. Burns e Sacchetti si fanno sentire in area, poi una nuova fiammata di Mannion per il nuovo -4. I tanti viaggi in lunetta dei padroni di casa risultano un’arma pesante che penalizza molto gli Azzurri. I primi 30′ terminano 58-49. L’Italia fatica ad arrivare al canestro e l’Olanda ne approfitta per sfiorare il +14, immediatamente annullato dalla tripla di Sacchetti. Lo scoglio degli 8 punti ora risulta insormontabile per gli Azzurri che concedono tantissimo ad Hammink e compagni. Gli ultimi minuti valgono l’allungo definitivo degli olandesi, ai danni dell’Italbasket. Termina 81-66.
TABELLINI:
OLANDA: Franke 9, Williams 2, De Jong 12, Kloof 21, Brandwijk, Hammink 16, Van der Mars 7, Schaftenaar 8, Ouderdag 2, Wessels, Kok, Slagter 4
All. Van Helfteren
ITALIA: Mannion 9, Aradori, Biligha 2, Vitali L. 7, Filloy 3, Tessitori 2, Abass 18, Tonut, Vitali M. 6, Burns 10, Polonara, Sacchetti B. 9
All. Sacchetti R.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.