Brutto fallo di Thanasis Antetokounmpo su Barnes a partita virtualmente conclusa: scintille tra USA e Grecia

Home Nazionali World Cup 2019

L’episodio non ha catturato l’attenzione dei media perché avvenuto a partita ormai virtualmente chiusa, nel quarto periodo, ma agli occhi dei giocatori di Team USA non è affatto passato inosservato il fallo di Thanasis Antetokounmpo nei confronti di Harrison Barnes lanciato da solo a canestro per schiacciare. La giocata è stata giudicata, dopo averla rivista all’instant replay, un fallo normale e non antisportivo.

Un chiaro fallo di frustrazione che ha fatto molto arrabbiare gli americani. Jaylen Brown, Marcus Smart e lo stesso Barnes nel post-partita sono stati quelli che si sono esposti maggiormente sulla questione. Brown ha dichiarato: “E’ stata una brutta giocata, la partita ormai era finita, ma andiamo avanti e ora ci dobbiamo concentrare sulla partita contro il Brasile, la nostra testa è lì”. Il suo compagno ai Boston Celtics è stato più severo: “Il fatto che non si sia scusato ha fatto crescere la tensione. In quel momento devi prendere la cosa per quello che è: [Thanasis, ndr] ha sbagliato”. Infine il diretto interessato: “La partita era finita, probabilmente è stato un fallo di frustrazione. Le scuse arrivano fino a un certo punto. Se non mi fossi rialzato e fosse successo qualcosa, le scuse non ci avrebbero certo aiutato nella prossima partita. Per fortuna non è successo nulla”.

Foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.