Buddy Hield furioso con lo staff per la gestione dei suoi minuti: “Ci sono problemi di fiducia”

Home NBA News

I Sacramento Kings ieri notte sono caduti vittime dei Minnesota Timberwolves, che non vincevano da 11 partite, e hanno perso dopo un doppio OT per 105-104. Buddy Hield, ormai leader tecnico dei californiani, ha alla fine chiuso con 17 punti frutto di un brutto 6/20 al tiro, giocando un totale di 37′.

Nel post-partita Hield, che aveva già esternato i propri sentimenti nei confronti del GM Vlade Divac ad inizio stagione per il massimo salariale che tardava ad arrivare (ma che alla fine è arrivato, ha commentato molto piccato la gestione del suo minutaggio fatta da parte di Luke Walton nel corso della partita. In particolare la guardia è stata panchinata per diversi minuti nel quarto periodo, una punizione che il coach ha voluto infliggergli a causa di una difesa non esattamente perfetta.

Sembra che siamo confusi. Mi pare ci siano dei problemi di fiducia, si smette di credere nei giocatori. E’ così che stanno le cose. Tutti hanno preso canestri in faccia, quindi non si può dire che sia per la difesa, dovete trovare un’altra scusa. Io preso di mira dal coaching staff? Non ho mai detto nulla del genere, ma credo di essere uno dei migliori giocatori in squadra e dovrei quindi essere in campo nel quarto quarto, per aiutare i miei compagni a vincere. E’ per questo che sono qui, no?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.