Buona la prima per la Pompea Mantova: Vencato e Cucci stendono gli Sharks (85-78)

Serie A2 Recap

Pompea Mantova- Sharks Roseto 85-78

(14-12, 22-26, 28-18, 21-22)

Pronti via e partenza a razzo per Mantova che trova subito canestri facili con Raspino, Morse e capitan Vencato e costringe al primo timeout coach D’Arcangeli (7-0). Roseto riesce a sbloccarsi grazie alle realizzazioni di Akele e di un ispirato Person, ma Mantova continua a perforare la difesa abruzzese con Warren (4 punti in rapida successione) e il solito Vencato (14-5). Nel finale di quarto gli Sharks riescono a ricucire lo svantaggio con la tripla di Person e i liberi realizzati da Rodriguez (14-12). La seconda frazione si apre con le triple in successione di Eboua e Bushati che permettono a Roseto di portarsi in vantaggio (19-22). La Pompea non ci sta e risponde al fuoco con le bombe di Cucci e Raspino (25-20). Gli ospiti sembrano comunque pienamente in partita e i canestri di Sherrod, Bushati ed Eboua (schiacciata del pareggio 27-27) ne sono una prova. Anzi con l’ulteriore  tripla di Bushati e le realizzazioni sotto canestro di Sherrod, gli Sharks si riportano nuovamente avanti (30-36). La Pompea non sembra accusare più di tanto il colpo e prova a riportarsi sotto con Warren (tripla) e Vencato. All’intervallo lungo Roseto conduce 36-38.

Al rientro sul rettangolo di gioco la partita diviene molto equilibrata e punto a punto: per la Pompea vanno a segno Raspino, Vencato e Cucci (tripla importante) mentre nelle file abruzzesi salgono in cattedra Nikolic, Pierich (tripla) e uno strepitoso Person, autore di 9 punti in 4 minuti e il tabellone recita 49-52. Le splendide giocate della coppia Raspino-Vencato infiammano il Palabam e portano i virgiliani sul +4 (56-52). L’inerzia è tutta dalla parte dei padroni di casa con Roseto che sembra aver perso fiducia e consapevolezza. La Pompea aumentando i giri del motore prova a scappare via grazie a Cucci (costretto poi a lasciare momentaneamente il parquet per una botta al volto) e alle bombe pesantissime, rispettivamente di Vencato e Visconti (appena entrato al posto dell’infortunato Cucci). Person e Akele provano a tenere a galla gli Sharks ma alla fine del terzo periodo, gli abruzzesi sono costretti a rincorrere (64-56). Nei minuti iniziali dell’ultimo quarto la musica non cambia: Mantova continua a martellare imperterrita grazie ad uno scatenato Visconti (autore di altre 2 triple), l’onnipresente Cucci e Maspero. Gli Sharks sono alle corde e le realizzazioni di un indomabile Person (23 punti), Rodriguez e Nikolic, non bastano ad arginare l’artiglieria dei virgiliani (75-62). Mantova addirittura rischia di dilagare nel finale di match con Warren, Maspero e Ghersetti (83-68). Roseto riesce comunque a tirare fuori l’orgoglio trovando i canestri di consolazione di Sherrod e Pierich e alla fine gli Sharks sono costretti a soccombere sull’insidioso campo di Mantova per 85-78.

Pompea Mantova: Vencato 19, Morse 5, Warren 10, Raspino 15, Ghersetti 4, Cucci 16, Maspero 7, Poggi 0, Ferrara 0, Visconti 9, Guerra n.e. All: A. Seravalli

Roseto Sharks: Bushati 9, Pierich 9, Person 23, Panopio 0, Akele 4, Sherrod 14, Bayehe 3, Eboua 6, Nikolic 4, Penè, Ianelli, Rodriguez. All: G. D’Arcangeli

  • 17
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.