Recalcati vince la terza di fila e Cantù può tornare a sognare

Serie A News

Mia Cantù – Enel Brindisi 83-77

(24-26; 19-14; 21-22; 19-15)

m'baye brindisi

QUINTETTI

Cantù: Dowdell, Cournooh, Pilepic, Calathes, Johnson.
Brindisi: Moore, Joseph, Scott, M’Baye, Carter Jr.

ASSENZE

Cantù non potrà contare ancora su Tremmell Darden e, qualora dovesse persistere il problema, è probabile un intervento sul mercato da parte della Mia. Saranno della partita sia il capitano biancoblu, Craig Callahan, sia Francesco Quaglia, che giocherà con una maschera protettiva del setto nasale
Per quanto riguarda Brindisi, non è riuscito a recuperare dall’infortunio il giovane Daniel Donzelli e, nel turnover dei comunitari, ad andare in tribuna è toccato al giovane Mesicek, in favore di Kris Joseph.

STATO DI FORMA

I padroni di casa arrivano da due vittorie di fila e vogliono centrare la terza – mai successo prima – che permetterebbe loro di fare un salto grandissimo verso la salvezza, ritornando anche a buttare un occhio ai playoff.
Anche i brindisini arrivano da una vittoria in casa contro Cremona e una in trasferta contro Brescia e nemmeno i pugliesi hanno vinto più di due partite di fila. Ciò significa che, chiunque conquisterà questi due punti, sarà riuscito a fare un qualcosa che mai gli era riuscito questa stagione.

LA GARA

Cantù prova a prendere subito il largo con Calathes e Johnson ma M’Baye non ci sta e a metà periodo siamo sul 14 a 12 Brindisi. La sfida continua ad essere in equilibrio: la Mia arriva a +4 (massimo vantaggio per il momento) ma, al decimo, il tabellone luminoso del PalaDesio segna 26 a 24 per i pugliesi, grazie al fantastico canestro in step back di Phil Goss.
L’Enel inizia forte nel secondo periodo e arriva anche ad avere due possessi pieni di vantaggio, costringendo così Recalcati a chiamare un minuto di sospensione per rimettere a poste le cose. I suoi giocatori lo ascoltano e tornano a +1 a tre minuti dal termine del primo tempo con la pigiata di JJJ. All’intervallo lungo è proprio il numero 25 canturino a decidere il punteggio: johnson cantùcanestro in arretramento, doppia cifra personale e 43 a 40 finale.
Anche al ritorno dagli spogliatoi è l’equilibrio a dominare il match, con Cantù che è in vantaggio 51 a 50 al giro di boa di questa terza frazione di gioco. Nella seconda metà si alza l’intensità dell’asse Dowdell-Johnson e i padroni di casa vanno a +5 ma Phil Goss non ci sta e pareggia subito i conti nel giro di due azioni. All’ultimo intervallo obbligatorio tutto è ancora in discussione perché i brianzoli sono in vantaggio di soli due punti: 64 a 62.
Inizio di quarto quarto che sorride ai canturini, i quali riescono ad eguagliare il massimo vantaggio della partita: + 5. Si vivono sprazi di pessimo basket, con le due formazioni che hanno paura di far canestro, poi però ci pensa Scott dall’angolo a togliere il tappo dal coperchio, piazzando la bomba del -2. A metà periodo siamo sul +3 Mia, 1/2 di Dowdell. A due minuti dal termine Cournooh fa urlare il PalaDesio con una bomba importantissima ma il solito Scott prova a rovinare la festa ai circa 5000 tifosi canturini presenti al palazzetto, riportando l’Enel a -2. Pilepic sistema i conti dalla linea della carità e la Mia vince la terza partita di fila con il risultato finale di 83 a 77.

SVOLTA DELLA PARTITA

I liberi di Pilepic nel finale.

MIGLIORI IN CAMPO

CNT: Sarebbe troppo facile dire Johnson, quindi oggi diamo il migliore in campo a Dowdell. Tantissima leadership e decisivo nei minuti finali di partita.
BRI: Il solito M’Baye, un vero giocatore fuori categoria per Brindisi.

PEGGIORI IN CAMPO

CNT: Callahan. Condizionato dai falli non gioca la sua miglior partita da quando è a Cantù, nonostante non sia stato insufficiente.
BRI: Agbelese. Gioca da ex Enel e si vede: un corpo estraneo al match.

TABELLINI

Cantù: Acker 13, Ballabio NE, Cournooh 11, Baparapè NE, Parrillo 0, Pilepic 11, Calathes 8, Callahan 1, Darden NE, Dowdell 17, Quaglia 2, Johnson 20. All. Carlo Recalcati.

Brindisi: Agbelese 2, Scott 13, Carter 6, Goss 16, Fiusco NE, Cardillo NE, Moore 8, Orlandino NE, M’Baye 17, Joseph 12, Sgobba 3, Spanghero 0. All. Meo Sacchetti.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.