leonardo totè fortitudo

Cantù-Fortitudo, le pagelle: Totè e Banks soliti punti di riferimento di una Effe ancora vincente, Baldasso si rende subito molto utile alla causa

Pagelle Serie A

ACQUA SAN BERNARDO CANTÙ

Smith 5,5: entra da sesto uomo e fa subito tremare l’altrui difesa, ma dura poco, poi pian piano va facendosi meno incisivo
Kennedy 5: si ritrova a fare i conti con lunghi di stazza diversa e ne soffre davanti e dietro, stasera l’atletismo non gli basta
Woodard 6,5: si accende solo nelle battute finali, è il miglior realizzatore dei suoi con 12 punti
Procida 6: dà un bel contributo fin dall’inizio, le sue responsabilità per la sconfitta sono limitate, a voler essere ingenerosi nei suoi confronti. Chiude con 7 punti
Leunen 6: miglior rimbalzista e regista dei suoi a fine primo tempo, poi resta anche lui stordito dall’urto di una Fortitudo dominante dopo la pausa lunga
La Torre 6: un paio di triple a giochi ormai abbondantemente fatti
Bigby-Williams 5:
parte anche bene, poi si rivela troppo “soft” per arginare avversari ispirati o incidere davanti
Johnson 4: sempre ai margini, troppo impegnato a litigare col ferro (1 su 8) perché si possa riconoscere l’esterno canturino visto nelle ultime uscite
Bayehe sv: entra, fa un paio di falli, non lascia altre tracce
Pecchia 5,5: inizia bene, poi resta ai margini di una partita dove nessuno, tra i brianzoli, sembra riuscire a impugnare saldamente le redini della situazione quando conta
Coach Pancotto 5,5: per ampi tratti sarebbe stata una partita ad armi pari, ma anche lui, come i suoi ragazzi in campo, resta un po’ tramortito dal parziale fortitudino nel terzo quarto e non arrivano adeguamenti in tempo utile

FORTITUDO PALLACANESTRO BOLOGNA

Banks 7,5: solito faro della squadra nel primo tempo, con dei registi intorno torna anche a segnare da fuori, pur senza farsi mancare 6 assist. Non è top scorer di serata solo perché chiude la partita con l’alzata per l’alley oop di Totè, da cui viene così “sorpassato”
Palumbo 7: inizia con un paio di buchi in difesa, poi senza fare troppo rumore cresce e contribuisce con 8 punti preziosi, tanta intraprendenza e soprattutto una serie di letture del gioco molto lucide nel momento della fuga
Hunt 6,5: un po’ di ruggine inizia a scrollarsela di dosso, dopo un primo tempo legnoso è tra i protagonisti della ripresa con la sua doppia doppia sfiorata (9+9)
Baldasso 7-: buon esordio per il nuovo play biancoblù che, senza strafare, fa quasi sempre la cosa giusta al momento giusto, con la faccia giusta. 8 punti e 6 assist per lui
Cusin 6: anche lui in crescendo; brutto cameo nel primo tempo, dopo porta il suo mattoncino con ottime difese e reattività sotto le plance
Withers 7-: commette presto il secondo fallo, ma quando al rientro Dalmonte lo propone da 3 in un quintetto sperimentale risponde bene e a rimbalzo è ben più utile (9) rispetto a quando è stato buttato nella mischia quasi da pivot
Totè 8: altra prestazione strepitosa per il lungo classe ’97 che, pur spostandosi spesso nel ruolo di ala grande per favorire la convivenza con gli altri lunghi, continua a non sbagliare un colpo: 19 punti (top scorer) con 6 rimbalzi, 4 su 5 da due e un interessantissimo 3 su 5 da oltre l’arco
Sabatini 6,5: utilizzatissimo, alla fine anche un po’ affaticato, ma nel complesso tiene il campo più che bene, senza deragliamenti
Coach Dalmonte 7,5: la cura Dalmonte continua a portare i suoi frutti, con la Effe scudata che si aggiudica con pieno merito il quarto incontro di campionato sugli ultimi 5 disputati, nonostante un’infermeria che può praticamente far squadra a sé. Al suo arrivo ha dichiarato lo scopo di creare un’identità, un collettivo: al di là dei risultati, il buon lavoro in questo senso è stato fin qua evidente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.