Cantù lotta fino alla fine, ma Venezia vince e rimane salda al secondo posto

Home Serie A Recap

Umana Reyer Venezia – Acqua San Bernardo Cantù 94-90

(18-14, 23-23, 17-17, 19-23, 17-13)

Partita dalle mille emozioni al Taliercio tra Venezia e Cantù, match conclusosi solo al supplementare grazie all’apporto decisivo di Watt, autore dei 4 punti finali per la Reyer. Ai brianzoli non bastano i 20 punti di Frank Gaines e i 26 di Davon Jefferson, l’Acqua San Bernardo rimane lontana 2 punti dalla zona Playoff.

Partenza-lampo degli ospiti che vanno subito sullo 0-6, ma arriva immediata la risposta della Reyer con un break di 14-2 che permette agli uomini di De Raffaele di prendere la testa della gara. Venezia trova con buone percentuali il tiro da tre e Austin Daye chiude il primo quarto sul 18-14. L’americano ex Pesaro e DJ Kennedy sono il motore dell’Umana anche ad inizio secondo periodo, con la Reyer che conserva più possessi di vantaggio e chiude avanti anche all’intervallo per 41-37.

Nel terzo quarto Venezia vola a +10 con un’altra tripla di Daye e sembra avere la gara sotto controllo: Cantù però si rifà sotto in una manciata di secondi, con le triple di Blakes e La Torre che valgono il -4. Blakes e Jefferson tengono viva la formazione di coach Brienza anche negli ultimi minuti della frazione, che si conclude con la Reyer ancora avanti 58-54. Il primo canestro dell’ultimo periodo è una tripla di Tyler Stone per il -1 canturino, poco dopo Blakes firma il pareggio e un libero di Gaines vale addirittura il vantaggio ospite. Venezia barcolla, va a -3 con un gioco da tre punti convertito da Gaines e a -5 con un altro canestro dell’americano a meno di 3′ dalla fine. Due liberi di Blakes per il +7 Cantù sembrano indirizzare la partita definitivamente, ma è qui che arriva la reazione decisiva di Venezia: per qualche possesso le due squadre segnano solo liberi, poi Bramos segna da sotto e Daye da tre per il pareggio a quota 77 che vale il supplementare.

L’OT si apre con una tripla di De Nicolao, Cantù ha la forza di riportarsi avanti e con Gaines raggiunge anche il +4 che sembra ancora una volta decisivo. Così non è: schiacciata di Tonut, errore di Jefferson, 2/2 ai liberi di De Nicolao ed è di nuovo parità sul 90-90. Mitchell Watt segna il +2 e poco dopo con due liberi chiude definitivamente la gara sul 94-90.

Venezia: Haynes 2, Kennedy 11, Bramos 11, Tonut 14, Daye 16, De Nicolao 14, Vidmar 2, Biligha 1, Giuri 2, Mazzola 3, Cerella, Watt 18.

Cantù: Gaines 20, Carr 7, Blakes 16, Baparapè NE, Parrillo, Davis 10, Tassone, La Torre 3, Pappalardo NE, Olgiati NE, Stone 8, Jefferson 26.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.