Cantù (per il momento) non parte per Treviso perché mezza squadra è a letto con sintomi

Home Serie A News

De’ Longhi Treviso-Acqua S.Bernardo Cantù sta per diventare un precedente come lo è stato Juventus-Napoli nel calcio.
Per il momento i brianzoli sono certi di non poter contare su Jaime Smith perché ancora positivo al Covid-19 ma altri 5 giocatori stanno mostrando sintomi da Coronavirus (febbre, tosse, raffreddore): Andrea Pecchia, Andrea La Torre, Jordan Bayehe, Jazz Johnson e Gabriele Procida, come riportato da La Provincia di Como.

L’idea dei biancoblu è di non partire finché non ci saranno gli esiti dei tamponi fatti venerdì, che sarebbero dovuti arrivare ieri ma che non sono arrivati via PEC, facendo innervosire, e non poco, l’ambiente.
Naturalmente tutti tranne Smith potrebbero semplicemente avere un’influenza stagionale, anche se è strano che in così tanti stiano male contemporaneamente…

In teoria entro la mattinata di oggi dovrebbe arrivare il risultato di questi tamponi. Ma se Cantù decidesse di non partire cosa succederebbe? Probabilmente ci sarebbe la partita persa a tavolino e il punto tolto in classifica, a meno che la partita venga rinviata dalla Lega Basket, che ci pare essere l’idea migliore, visto che né Cantù né Treviso giocano nella coppe e perciò si potrebbe recuperare la gara in un qualsiasi mercoledì da qui a maggio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.